Giacchina marrone a punto foglie

Taglie: 40/42 (46/48)

Occorrente: filato cotone, o viscosa www.companyofcashmere.com: gr. 450 (550) col. marrone n. 33. Uncinetto PRYM n. 6,00. 4 bottoni di cm. 3 di diametro.

Punto foglie: n. delle m. divisibile per 14 + 1 + 3 cat. per volt. Lav. seg. il diagramma. Iniziare ogni r. con 3/5 cat. che sostituiscono il 1° p. alto/p. alto triplo. Iniziare con le m. che precedono il rapp., rip. sempre il rapp., terminare con le m. che seguono il rapp. Lav. 1 volta dalla 1 a alla 6a r., poi rip. sempre dalla 3a alla 6a r. N.B.: in ogni 3a e 5a r. del punto lav. i p. alti nelle cat. della r. prec. Per maggior chiarezza nel testo è indicato il n. dei p. alti di ogni 3a e 5a r. del punto.

Punto alto: iniziare ogni r. con 3 cat. che sostituiscono il 1° p. alto e terminare ogni r. con 1 p. alto nell’ultima delle cat. d’inizio r.

Campioni: cm. 10×10 a p. foglie = 15 m./p. alti e 5,5 r.; a p. alto: 7 r. = cm. 10
N.B.: lav. la giacchina in un pezzo unico fino agli scalfi manica. Poi terminare i davanti e il dietro separatamente. Lav. le maniche direttamente sugli scalfi manica, dall’alto verso il basso. Lav. la baschina a fine lavoro. Le frecce nello schemino indicano la direzione del lavoro.

Dietro e davanti: avv. 127 (155) cat. + 3 cat. per volt. e lav. a p. foglie = 8(10) rapp. + m. d’inizio e di fine r. A cm. 22 (25,5) =12 (14) r. di alt. tot., per gli scalfi manica, pros. per il davanti destro solo sulla m. d’inizio r. + i 2(21/2) rapp. seg. aumentando 1 p. alto come m. di fine r. = m. d’inizio r. + 2(21/2) rapp. + 1 m. di fine c= 36 (43) p. alti. A cm. 34,5 (41,5) = 19 (23) r. di alt. tot., per lo scollo, lasciare in sospeso 14 p. alti nella r. di ritorno seg. (= m. d’inizio r. + 1/2 rapp.) = 1 1/2 (2) rapp. + m. di fine r. = 22 (29) p. alti per la spalla. A cm. 42 (49) = 23 (27) r. di alt. tot., per il margine di rifinitura, lav. ancora 1 r. a p. alto. A cm. 43,5 (50,5) = 24 (28) r. di alt. tot., spezzare e fermare il filo.

Per il davanti sinistro iniziare con 1 r. di andata sugli ultimi 2 (2 1/2) rapp. + m. di fine r. e lav. in modo simmetrico. All’inizio del 7° rapp. (al centro dell’8° rapp.) agganciare il filo a nuovo e lav. 3 cat. che sostituiscono il 1° p. alto, non aum. p. alti = 2 (2 1/2) rapp. + m. di fine r. = 36 (43) p. alti.

Per il dietro pros. come richiede il punto sui 4(41/2 ai lati) rapp. Nella 1 a r. aum. 1 p. alto di fine r. per la simmetria = 4(41/2i) + 1 m. di fine c= 57 (71) p. alti. Lav. il margine di rifinitura come per i davanti. Alla stessa altezza dei davanti, spezzare e fermare il filo. l 13 p. alti centrali formano lo scollo.

Maniche: chiudere le spalle. Lav. a p. foglia. Nella 1 a r. lav. 3 cat. per volt. + 56 (70) p. alti = 3(4) rapp. + m. d’inizio e di fine r. = 57 (71) p. alti. N.B.: il p. foglia si tende leggermente all’inizio, si restringerà mano a mano che si procede in altezza (v. diagonale nello schemino). A cm. 23,5 = 13 r. di alt. tot., spezzare e fermare il filo.

Baschina: lav. sul margine inferiore a p. alto come segue: *22 (26) p. alti, 1 cat., 1 p. alto sul p. alto seg. e 1 cat. (= 3 m. = punto di aum.)*, rip. 1 volta da * a *, 35 (47) p. alti, **1 cat. + 1 p. alto + 1 cat., 22 (26) p. alti**, rip. 1 volta da ** a ** = 127 (155) p. alti + 2 cat. in ogni punto di aum. Per l’ampiezza lav. gli aum. in ogni r. dei 4 punti di aum. 9(10) volte come segue: 1 p. alto intorno alle cat. della r. prec., 1 cat., 1 p. alto sul p. alto della r. prec., 1 cat., 1 p. alto intorno alle cat. della r. prec. = in ogni r. vengono aumentati 8 p. alti = 199 (235) p. alti + 2 cat. in ogni punto di aum. A cm. 14,5 (15,5) = 10 (11) r. di alt. tot., spezzare e fermare il filo.

Confezione: chiudere i sottomanica. Rifinire i lati stretti della baschina e il margine dei davanti e dello scollo con cm. 3 = 2 r. a p. alto. Negli angoli in alto davanti lav. nella 1 a r. 3 p. alti nel p. alto d’angolo e nella 2a r. 3 p. alti nel p. alto d’angolo al centro della r. prec. Sul davanti destro lav. 4 asole come segue: agganciarsi a cm. 17 dal margine inferiore, *7 cat., salt. cm. 3 del margine, 5 p. bassi*, rip. ancora 2 volte da * a *, 7 cat., salt. cm. 3 del margine, riagganciarsi con 1 mezzo p. basso. Attaccare i bottoni.

 

www.companyofcashmere.com

 

 

 

 

 

 

Pull a maniche corte con bordura a pizzo

Taglie: 40/42 (44/46)
Occorrente: filato cotone: gr. 300 (350) col. arancione Uncinetto PRYM n. 3,00.

Punto conchiglie: n. delle m. divisibile per 12 + 1 + 3 cat. per volt. Lav. seg. il diagramma 1. Iniziare ogni r. con 3 cat. che sostituiscono il 1° p. alto. Iniziare con le m. che precedono il rapp., rip. sempre il rapp., terminare con le m. che seguono il rapp. Lav. 1 volta dalla 1 a alla 5a r. A partire dalla 2a c lav. i p. alti e i p. bassi intorno alle cat. della r. prec. Nel testo le m. d’inizio e di fine r. sono indicate come 1 rapp.

Punto fantasia: n. delle m. divisibile per 5 + 4 + 3 cat. per volt. Lav. seg. il diagramma 2. Iniziare ogni r. con 3 cat. che sostituiscono il 1° p. alto. Iniziare con le m. che precedono il rapp., rip. sempre il rapp., terminare con la m. che segue il rapp. Sul dietro e sul davanti la r. di andata a corrisponde alla 5a r. del punto conchiglie; per le maniche lav. 1 volta la r. di andata a. Lav. 1 volta dalla 1 a alla 3a r., poi rip. sempre la 2a e la 3a r. A partire dalla 2a r. lav. i p. alti intorno alle cat. della r. prec.

Punto pizzo: avv. 23 cat. + 2 cat. per volt. e lav. seg. il diagramma 3. Iniziare ogni r. con 2 cat. che sostituiscono il 1° p. alto. Alla fine della 6a e dell’8a r. volt. con 1 cat. e andare all’inizio della r. seg. con mezzi p. bassi. Lav. 1 volta dalla 1 a alla 9a r., poi rip. sempre dalla 2a alla 9a r. A partire dalla 2a r. lav. i p. alti e i p. bassi all’interno del punto intorno alle cat. della r. prec., sui margini lav. i p. alti nelle cat. della r. prec.

Margine a pippiolini: iniziare ogni g. con 1 cat. che sostituisce il 1° p. basso e chiudere ogni g. con 1 mezzo p. basso nella cat. d’inizio g.1° g.: 1 p. basso, l cat., salt.l m. del margine, rip. sempre da * a *. 2° g.: 1 p. basso, 3 cat. e 1 p. basso intorno alle cat. del g. prec., rip. sempre da * a *. Lav. 1 volta il 1° e il 2° g.

Campioni: cm. 10×5 a p. conchiglie = 19 m. e 5 r.; cm. 10×10 a p. fantasia = 22 m. e 8 r.; a p. pizzo: 35 m. nella 5a r. = cm. 15 di larghezza, 8 r. = cm. 9,5 di altezza
N.B.: lav. la bordura a pizzo in orizzontale e cucirla a fine lavoro. Le frecce nello schemino indicano la direzione del lavoro.

Dietro: avv. 85 (97) cat. + 3 cat. per volt. e lav. a p. conchiglie per cm. 5 = 5 r.; nella 5a r. per la taglia 40/42 omettere l’ultimo p. alto = 3 cat. per volt. e 98 (113) p. alti. Poi pros. a p. fantasia iniziando con la 1 a c=19 (22) rapp. + m. d’inizio e di fine c A cm. 19 = 15 r. dalla fine del p. conchiglie, per gli scalfi manica, lasciare in sospeso ai lati 5 m. e in ogni r. seg. ancora 1 volta 5 m. e 1 volta 2 m. =14 (17) rapp. + m. d’inizio e di fine r. A cm. 35 (37,5) = 28 (30) r. dalla fine del p. conchiglie, per lo scollo, lasciare in sospeso le 32 (37) m. centrali e terminare le due parti separatamente.

Lasciare in sospeso dal lato scollo nella r. seg. ancora 1 volta 2 m. A cm. 37,5 (40) = 30 (32) r. dalla fine del p. conchiglie, spezzare e fermare il filo.

Davanti: lav. come il dietro, però terminare con lo scollo più profondo. A cm. 27,5 (30) = 22 (24) r. dalla fine del p. conchiglie, per lo scollo, lasciare in sospeso le 12 (17) m. centrali e terminare le due parti separatamente. Lasciare in sospeso dal lato scollo in ogni r. ancora 4 volte 3 m.

Maniche: avv. 64 (74) cat. + 3 cat. per volt. e lav. a p. fantasia iniziando con la r. di andata a=12 (14) rapp. + m. d’inizio e di fine r. A cm. 4 = 3 r. di alt. tot., aum. ai lati complessivamente 1 rapp. a distanza regolare nel corso delle 8 r. seg. =14 (16) rapp. + m. d’inizio e di fine r. A cm. 15 = 12 r. di alt. tot., per l’arrotondamento, lasciare in sospeso ai lati 5 m. e dim. complessivamente 1 rapp. a distanza regolare nel corso delle 10 r. seg. A cm. 29 = 23 r. di alt. tot., spezzare e fermare il filo.
Bordura a pizzo: avv. 23 cat. + 2 cat. per volt. e lav. a p. pizzo per cm. 86,5 (96) = 73 (81) r. Poi spezzare e fermare il filo.

Confezione: chiudere le spalle e i fianchi. Chiudere i lati stretti della bordura. Cucire il margine diritto della bordura al margine inferiore del davanti e del dietro, arricciando leggermente il davanti e il dietro. Chiudere i sottomanica. Montare le maniche. Rifinire il margine inferiore delle maniche con i 2 g. del margine a pippiolini. Rifinire lo scollo con 1 g. a p. basso come segue: iniziare il g. con 1 cat. che sostituisce il 1° p. basso, lav. 128 (140) p. bassi, chiudere il g. con 1 mezzo p. basso nella cat. d’inizio g. Poi lav. i 2 g. del margine a pippiolini; nel corso del 1° g. salt. sempre 2 p. bassi con 2 cat.

 

www.companyofcashmere.com

 

 

 

 

Strumenti di lavoro

Prossimamente sul nostro sito web www.companyofcashmere.com saranno disponibili vari strumenti per il lavoro a maglia con i ferri e per il lavoro all’uncinetto.

Ferri normali

Ogni tipo di filato necessita di una misura precisa di ferri, espressa in millimetri. In commercio si possono trovare ferri in plastica, acciaio, legno a 1 e a 2 punte.

Quelli a 1 punta vengono impiegati in coppia per lavorare le parti piatte, gli altri sono utilizzati in gruppi di 5 (gioco-ferri) per realizzare calzini e altre lavorazioni senza cuciture.

I ferri hanno una diversa lunghezza a seconda del tipo di lavoro da eseguire (numero di maglie basse o alte).

Ferro circolare

E’ costituito da 2 ferri collegati da un filo di plastica flessibile. Si usa per lavorazioni tubolari laddove il gioco-ferri risulta indufficiente a causa dell’eklevato numero di maglie. Si trova in commercio in varie misure.

Ferro ausiliario

E’ un piccolo ferro, usato nelle lavorazioni a treccia, per tenere momentaneamente in sospeso alcune maglie.

Fermamaglie

La forma è simile a quella di una spilla daq balia piuttosto grossa. E’ utilizzato per tenere in sospeso parecchie maglie, da lavorare in un secondo tempo.

Contagiri

Inserito alla fine del ferro, consente di sapere con esattezza quanti ferri sono stati lavorati.

Arcolaio

Dipana la lana acquistata in matassa o aiuta a formare i gomitoli mentre si sta facendo una maglia.

Uncinetto

E’ assolutamente necessario per rifinire i colli, i bordi delle copertine o per realizzare le frange.

Aghi da lana

Sono necessari per l’assemblaggio dei vari pezzi e, inoltre, per ricamare a punto maglia. Presentano la punta arrotondata.

Metro

Il metro a nastro, da sarta, è indispensabile per definire le misure del modello.

Numero ferri in NM

1 – 1,5 Cotoni sottilissimi per lavorare il pizzo

2 – 2,5 – 3 Filati baby

3 – 3,5 Filati a 4 capi cablè

4 – 4,5 Lana sport a 4 capi

5 – 5,5 – 6 Lana sport a 4 capi

7 – 12 Lane molto grosse e operate.

Avvio a maglia tubolare con lana di colore diverso

Con questa tecnica di avvio, otterrete un effetto “morbido” simile a quello del tubolare.

Occorrono pochissimi grammi di un filato di colore contrastante rispetto a quello utilizzato per il lavoro che, alla fine, verrà sfilato.

Dopo aver eseguito il primo ferro, lavorate il secondo con la lana scelta per il capo. Nel terzo ferro eseguite a diritto le maglie che si presentano a diritto e passate a rovescio, senza lavorarle, quelle che si presentano a rovescio.

Al termine del lavoro tagliate il filo colorato della prima maglia e sfilatelo. Il filo di colore contrastante deve presentarsi sul lato opposto rispetto a quello da cui pendono i fili di avvio.

1. Con un filato di colore contrastante collocate sul ferro metà delle maglie più una.

2. Eseguite la prima maglia a diritto, la seconda sarà gettata.

3. lavorate il ferro più piccolo e mandate una maglia a diritto e un gettato.

4. Questa è la maglia rovescia, mentre viene presa dal ferro destro e passata sul ferro di destra, senza lavorarla.

5. Questa è la maglia a diritto. Lavorate con il sistema del tubolare semplice 3/4 ferri, quindi continuate a coste 1/1.

6. A lavoro ultimato sfilate la lana dell’altro colore.

Alcuni trucchi:

Se l’indumento in lana d’angora si presenta con i peli afflosciati, ridonategli vigore ponendolo sopra a una pentola con l’acqua in ebollizione.

Se dovete lavare capi realizzati con lane molto pelose, aggiungete durante il risciacquo un po’ di balsamo per capelli.

Per fissare il colore di un filato in cotone, immergetelo in una bacinella di acqua bollente insieme a mezza tazza di aceto e a qualche goccia di tintura di iodio. Lasciate in ammollo per un paio d’pre e risciacquate.

 

Abitino con ventaglietti

Taglie: 40/42 (44/46) 48/50 Occorrente: filato misto lana o cotone o lino o seta www.companyofcashmere.com:  gr. 500 (600) 700 col. beige n. 213-587. Uncinetto PRYM n. 3,50.

Bordo: n, delle m. pari. Alternare sempre 1 r. a p. basso e 1 r. a p. alto.lniziare ogni r. con 1/3 cat. in sostituzione del 1° p. basso/p. alto.

Punto fantasia: n. delle m. divisibile per 2. Lav. seg. il diagramma 1. Iniziare ogni r. con 2/3 cat. che sostituiscono il 1° mezzo p. alto/p. alto. Iniziare con le m. che precedono il rapp., rip. sempre il rapp., terminare con le m. che seguono il rapp. Lav. 1 volta dalla 1 a alla 4a r., poi rip. sempre la 3a e la 4a r. N.B.: i puntini sotto il diagramma indicano le m. del bordo sottostante.

Punto ventaglietti: n. delle m. divisibile per 11 + 1. Lav. seg. il diagramma 2 a pagina 16. Iniziare ogni r. con le cat. indicate che sostituiscono la 1 a m. Iniziare con le m. che precedono il rapp., rip. sempre il rapp., terminare con le m. che seguono il rapp. Lav. 1 volta dalla l a alla 3a r., poi rip. sempre dalla 6a alla 13a r. A partire dalla 5a r. lav. i p. bassi intorno alle cat. della r. prec. Nel testo le m. d’inizio e di fine r. sono indicate come 1 rapp. N.B.: i puntini sotto il diagramma indicano le cat. di avvio del bordo.

Margine a pippiolini: n. delle m. divisibile per 3. Iniziare ogni g. con 1 cat. che sostituisce il 1° p. basso e chiudere ogni g. con 1 mezzo p. basso nella cat. d’inizio g.1 ° g.: a p. basso. 2° g.: 1 p. basso, 1 pipp. (= 3 cat., 1 p. basso nel p. basso prec.), salt.l m. del g. prec., 1 p. basso*, rip. sempre da * a *. Lav. 1 volta il 1° e il 2° g.

Campioni: bordo: 18 m. = cm. 10 di larghezza, 9 r. = cm. 7 di altezza; cm. 10×10 a p. fantasia = 18 m. e 11,5 r.; a p. ventaglietti: 1 rapp. = cm. 7 di larghezza, 8 r. = cm. 7 di altezza.
N.B.: lav. la gonna a p. ventaglietti dall’alto verso il basso, direttamente sul margine di avvio del davanti e del dietro. Le frecce nello schemino indicano la direzione del lavoro.

Dietro: avv. 78 (88)100 cat. + 1 cat. per volt. Lav. il bordo come indicato per cm. 7 = 9 r., poi pros. a p. fantasia. A cm. 19 (17,5) 15,5 = 22 (20) 18 r. dal bordo, per gli scalfi manica, lasciare in sospeso ai lati 5 m. e dim. in ogni r. ancora 4 volte 1 m. = 60 (70) 82 m. A cm. 34 = 39 r. dal bordo, per lo scollo, lasciare in sospeso le 24 (26) 28 m. centrali e terminare le due parti separatamente. Dim. dal lato scollo in ogni r. ancora 1 volta 2 m. e 3 volte 1 m. A cm. 38,5 = 44 r. dal bordo, lav. ancora 1 r. a p. basso sulle 13 (17) 22 m. rimaste per ogni spalla. Poi spezzare e fermare il filo = cm. 39 dal bordo.

Davanti: lav. come il dietro, però terminare con lo scollo più profondo. A cm. 31,5 = 36 r. dal bordo, per lo scollo, lasciare in sospeso le 16 (18) 20 m. centrali e terminare le due parti separatamente. Dim. dal lato scollo in ogni r. 2 volte 2 m. e 5 volte 1 m.

Gonna: lav. a p. ventaglietti sul margine inferiore del davanti e del dietro; per la taglia 44/46 aum. 1 p. basso nella 1 a r. = 7(8) 9 rapp.
Iniziare arricciando il p. ventaglietti sull’ampiezza del davanti e del dietro (v. diagonale nello schemino). A cm. 53 = 61 r. di alt. tot., spezzare e fermare il filo.

Confezione: chiudere le spalle e i fianchi. Rifinire lo scollo e gli scalfi manica con i 2 g. del margine a pippiolini.

www.companyofcashmere.com

Tunica con fasce ajour

Occorrente: filato Viscosa o Cotone www.companyofcashmere.com: gr. 550 (600) col. beige. Uncinetto PRYM n. 4,00 e n. 4,50.
N.B.: lav. tutti i punti con l’unc. n. 4,50. Utilizzare l’unc. n. 4,00 per rifinire i margini.

Punto ajour: n. delle m. divisibile per 10 + 1 + 3 cat. per volt. Lav. seg. il diagramma 1. Iniziare ogni r. con 3/2 cat. che sostituiscono il 1° p. alto /mezzo p. alto. Iniziare con le m. che precedono il rapp., rip. sempre il rapp., terminare con le m. che seguono il rapp. Rip. sempre dalla 1 a all’8a r. N.B.: nella 2a fascia a p. ajour la 1 a r. è 1 r. di ritorno, iniziare con 3 cat., leggere il diagramma da sinistra verso destra, terminare con 1 p. alto.

Punto fantasia: n. delle m. divisibile per 3 + 0 (1) + 3 cat. per volt. Lav. seg. il diagramma 2. Iniziare ogni r. con 3 cat. che sostituiscono il 1° p. alto. Iniziare con le m. che precedono il rapp., rip. sempre il rapp., terminare con le m. che seguono il rapp. Iniziare con 1 r..di ritorno. Lav. 1 volta dalla 1 a alla 3a r., poi rip. sempre la 2a e la 3a r. A partire dalla 2a r. lav. i p. alti sempre tra i p. alti della r. prec. NB.: i puntini sotto il diagramma indicano la 5a r. del p. ajour. Per la taglia 42/44 lav. come indicato, per la taglia 48/50 nella la r. di ritorno dopo le cat. per volt. salt. 2 anziché 1 cat. N.B.: nella 2a fascia a p. fantasia la 1 a r. è 1 r. di ritorno, iniziare con 3 cat., leggere il diagramma da destra verso sinistra, terminare con 1 p. alto; per la taglia 48/50 salt. 2 m. del p. ajour prima dell’ultimo p. alto.
Impostazione: 5 r. a p. ajour, 10 r. a p. fantasia, 5 r. a p. ajour iniziando con 1 r. di ritorno, 10 r. a p. fantasia iniziando con 1 r. di andata, 5 r. a p. ajour,l0 r. a p. fantasia.

Campioni: cm. 10×10 a p. ajour = 21 m. e 8 r.; cm. 10×10 a p. fantasia = 21 m./14 p. alti e 10 r.; 9 r. nei vari punti seg. l’impostazione = cm .10 Dietro: avv. 111 (121) cat. + 3 cat. per volt. e lav. seg. l’impostazione = 10 (11) rapp. + m. d’inizio e di fine r. a p. ajour = 34 (37) rapp. + m. d’inizio e di fine r. a p. fantasia. A cm. 50 = 45 r. di alt. tot., per lo sprone, pros. a p. ajour iniziando con 1 r. di ritorno. A cm. 1 = 1 r. dall’inizio dello sprone, per gli scalfi manica, lav. nella r. di andata seg. come segue: lav. 15 p. bassi sulla m. d’inizio r. e il primo, lav. poi gli 8 (9) rapp. centrali + 1 m. per la simmetria, lav. 15 p. bassi sull’ultimo rapp. + m. di fine r. Nella r. di ritorno seg. lav. mezzi p. bassi e salt. i primi 15 p. bassi, lasciare in sospeso gli ultimi 15 p. bassi = 8(9) rapp. + 1 m. di fine r. Iniziare ogni r. con 3 cat. che sostituiscono il 1° p. alto e terminare ogni r. con 1 p. alto. A cm. 20 (22,5) =16 (18) r. dall’inizio dello sprone, per la rifinitura, lav. ancora 1 volta la 1 a (3a) r. del punto, però lav. p. bassi anziché i p. alti indicati. Questa r. serve per maggior stabilità delle m. e non è indicata nello schemino.

Davanti: lav. come il dietro, però terminare con lo scollo. A cm. 6 (8,5) = 5 (7) r. dall’inizio dello sprone, per lo scollo, lasciare in sospeso i 4 (5) rapp. centrali meno la m. per la simmetria e terminare le due parti separatamente. Alla stessa altezza del dietro, lav. la r. di rifinitura su 2 rapp. per ogni spalla, poi spezzare e fermare il filo.

Maniche: avv. 61 (71) cat. + 3 cat. per volt. e lav. a p. ajour = 5(6) rapp. + m. d’inizio e di fine r. Contemp: aum. complessivamente 1 rapp. a distanza regolare nel corso dei cm. 18,5 seg. = 15 r. = 7(8) rapp. + m. d’inizio e di fine r A cm. 25 = 20 r. di alt. tot., per la rifinitura, lav. su tutte le m. 1 volta la 5a r. del punto, però lav. p. bassi anziché i p. alti indicati. Poi lav. 1 r. a p. basso lavorando su ogni p. basso della r. prec.l p. basso e intorno a ogni arch. 3 p. bassi. Poi spezzare e fermare il filo = cm. 26 di alt. tot.

Confezione: chiudere le spalle. Montare le maniche. Chiudere i fianchi e i sottomanica. Rifinire lo scollo, il margine delle maniche e il margine inferiore del pull con 1 g. a p. basso e 1 g. a p. gambero (= p. basso da sinistra verso destra).

www.companyofcashmere.com