Come Lavare/Trattare i capi realizzati a Macchina con filati Pettinati Fini

Qui di seguito trovi consigli e trucchi per lavare/trattare i capi realizzati a macchina con filati fini pettinati, come per esempio i filati con finezze dal Nm. 2/48 al Nm. 2/120 e tutto quello che c’è in mezzo.

Un trucco importante è prestirare il capo prima di lavarlo, ma segui i passaggi che trovi nello schema qui sotto.

Questo lavaggio è stato realizzato per i filati pettinati 100% Cashmere, ma viene utilizzato anche per filati pettinati cashmere/seta, cashmere/lana e misti cashmere in generale.

Below you will find tips and tricks to wash / treat garments made of worsted fine yarns, such as yarns from Nm 2/48 to Nm 2/120 and everything in between.

An important trick is to lick your head before washing it, but follow the steps in the diagram below.

This wash was made for 100% Cashmere worsted yarns, but it is also used for cashmere / silk worsted yarns, cashmere / wool worsted and mixed cashmere worsted yarns in general.

P.S Puoi ingrandire l’immagine per leggere meglio cliccandoci sopra.

www.florencecashmereyarn.com

Alcuni Capi da Bambino in Cashmere

Questi bellissimi capi sono stati realizzati da Dominique Digard con filato 100% cashmere art. Piuma 3200 di Cariaggi. Copyright: Coperta @brooklyntweed, vestitino @lilicommetout, cappello @purlsoho

Il filato Piuma 3200 misura 3200 mt in 1 kg, è un filato ritorto a catenella ed è uno dei filati più belli della Cariaggi.

I capi sono stati realizzati completamente a mano da Dominique, che ci ha concesso l’onore ed il piacere di pubblicarli qui sul noatro blog.

Se vuoi vedere i colori disponibili di questo filato clicca qui.

These beautiful garments were made by Dominique Digard with 100% cashmere yarn art. Piuma 3200 of Cariaggi. Copyright: Blanket @brooklyntweed, dress @lilicommetout, hat @purlsoho

The Piuma 3200 yarn measures 3200 mt in 1 kg, is a twisted brainded yarn and is one of the most beautiful yarns by Cariaggi.

The garments were made entirely by hand by Dominique, who has given us the honor and pleasure of publishing them here on the blog post.

If you want to see the available colors of this yarn click here.

www.florencecashmereyarn.com

Filato Lino/Seta con Paillettes

Il nuovo filato Desert Diamante 6500 prodotto da Cariaggi che puoi vedere sul nostro sito web è un filato in 75% Lino e 25% Seta con le paillettes.

E’ un filato veramente bello, uno delle tante fantastiche creazioni di Cariaggi, usato anche da Brunello Cucinelli. Mettendo la rocca in controluce, le paillettes risplendono tanto da sembrare quasi degli Swarowsky.

abbiamo avuto la fortuna di trovare una piccola partita di questo filato in stock da un maglificio che lo ha usato. Abbiamo avuto la fortuna di poter prendere questi pochi “avanzi” che Ti proponiamo sul nostro sito web ad un prezzo simbolico, il prezzo reale di questo filato è molto, molto più alto.

Può essere lavorato sulla macchina finezza 7 e 8 ed a mano con i ferri 3-4 o anche a doppio con ferri più grossi. Ha una lunghezza di 6500 metri in 1 chiogrammo di filato, cioè 650 metri in 100 grammi.

Approfitta adesso di questa occasione, credo proprio che non si ripresenterà in futuro.

www.florencecashmereyarn.com

Filati in Cashmere Pettinati fini

Abbiamo parlato qualche giorno fa della filatura pettinata, parliamo adesso dei filati pettinati di Cashmere.

I filati pettinati sono realizzati da fibre molto fini e lunghe e generalmente, proprio per questo motivo vengono realizzati molto fini, in quanto la fibra lunga è molto più resistente.

Nel nostro magazzino disponiamo di filati pettinati in vari titoli fini, Nm. 2/36, 2/42, 2/45, 2/48, 2/52, 2/60 e perfino 2/120.

Cosa significa?

Facciamo un picolo esempio.

Premetto che quando si trova il simbolo “Nm” (Numerico Metrico) davanti ad un titolo di un filato bisogna aggiungere 3 zeri alla cifra dopo la /.

Per esempio Nm. 2/36 sarà titolo 2/36000.

Anche questo non ti dice niente? Questo, altro non è che il metodo per stabilire la lunghezza del filato, dalla quale si ricaava la finezza.

Purtroppo la finezza del filato non si può misurare con il calibro, in quanto ha troppo poco spessore, servirebbe uno strumento che solo alcune delle più grosse industrie si può permettere e quindi la finezza o titolo del filato nviene misurato il metri.

Naturalmente più metri ci sono e più fine sarà, e viceversa meno metri ci sono e più spesso sarà. Da questo, chi è del mestiere o comunque ha una certa esperienza con i filati può stabilire anche con che tipo di macchina da maglieria o con che finezza di ferri o uncinetto si può lavorare.

Torniamo quindi al nostro filato Nm. 2/36 per stabilirne la lunghezza. Sappiamo che Nm 2/36 corrisponde al titolo 2/36000 e sappiamo che, la prima cifra, quella a sinistra della / è il numero di capi da cui è composto/ritorto il filato, in questo caso si tratta di un filato ritorto a 2 capi, mentre la cifra a destra della / è il numero di metri di un capo del filato in 1 kilogrammo (si prende sempre come riferimento 1 kilogrammo come unità di peso standard), quindi 1 kg di filato a 2 capi lunghi 36000 metri ciascuno . Il filato 2/36000 sarà quindi 1 kg di filato lungo 18000 metri.

Vediamo la lunghezza degli altri filati menzionati, partendo dal presupposto che ognuno è nella quantità di 1 kg, semplifichiamo:

Nm 2/36 = 36000:2 = 18000 metri in 1 kg di filato
Nm 2/42 = 42000:2 = 21000 metri in 1 kg
Nm 2/45 = 45000:2 = 22500 metri in 1 kg
Nm 2/48 = 48000:2 = 24000 metri in 1 kg
Nm 2/52 = 52000:2 = 26000 metri in 1 kg
Nm 2/60 = 60000:2 = 30000 metri in 1 kg
Nm 2/120 = 120000:2 = 60000 metri in 1 kg

Questi filati si lavorano con macchine da maglieria dalla finezza 14 alla finezza 20, quindi molto fini. Si realizzano in genere maglieria da donna o accessori da donna quali sciarpe, scialli e cappelli. Una maglia da donna a paricollo semplice, lavorata a maglia rasata può pesare dai 90 ai 150 grammi, quindi molto leggera.

Questi filati possono essere lavorati anche a mano ed hanno moltissima resa, bisogna avere molta pazienza per binarli a più capi.

www.hircusfilati.com

Two ways of working and washing the yarn not treated

The two ways to knit and care for your non-treated yarns.

There are two ways to wash your non-treated yarns on cones so that they look as luxurious as with knitwear bought in shops.

One is simple and straigthforward, the other not quite as much.

Lets start with the more simple one.

  1. Wash the yarn before knitting. As you pull the yarn from the cone, wind the yarn in skeins of 200-250 gr either using a wool-winder or, if not available, the backrest of a chair; with the skein, very carefully bind the threads together, with at least 4-5 strong horizontal knots, at the same distance along the skein in order to keep it together and to prevent it from getting tangled during the wash: if the knots are not well done, there is a higher risk of the yarn getting tangled and difficult to undo and work with after. You dont want to risk having to throw everything away. When the skeins are tied firmly, follow the instructions provided to machine-wash at the end of the page. I highly recommend making a sample in any case before you actually start the final production. In following this alternative, you may use the ready washed yarn right after it has dried (hanging the skeins is fine) and start knitting. It is possible to make balls or knit straight from the skein.

  1. Knit the yarn and thus wash the article produced. First make a sample of 10×10 cm or even better 20×20 cm using the same stitch you intend to use in the final garment. Count the number of stitches and measure precisely the sample before and after washing. Wash the sample in the washing machine following the instructions provided at the end pf the page. This way you can easily assess the yield, develop sizing and therefore determine overall consumption. Also it enables you to get an idea of the feel of the garment produced. That is, if the sample becomes tight (thicker yarn), you will obtain less softness and greater resistance to pilling, whereas, if the sample becomes looser (less thick yarn) you will enjoy higher softness and lesser resistance to pilling.

When knitting by machine it is suggested to follow the second way.

Machine washing instructions

Premise. Sometimes it may be necessary to steam the sample or the product before or after washing. By steaming we mean moving the steaming iron over, NOT ON, the sample and/or the product. DO NOT place the iron on the sample / product at any stage.

– Machine wash at 30° C for 7 minutes with very little, mild detergent

– Rinse in the washing machine

– Machine wash at 30° C for 7 minutes with very little fabric softener and 1/4 measuring cup of white wine vinegar

Spin at 1000 rpm for 5 minutes

– Dry flat without exposing to direct sunlight

You may perform this washing procedure either on the sample, the final knitwear and the yarn itself.

This washing procedure should be performed only the first time; after, as clothing, we advise washing by hand.

Hand-washing instructions

If you want your Cashmere knitwear to remain soft and fluffy, please follow these instructions:

  • Soak in lukewarm water and use just a little detergent or shampoo, and add, in case of stripes or bright colours, a drop of white vinegar.

  • Leave soaking for a while, no more than10-15 minutes.

  • Do not rub, and handle gently.

  • Rinse patiently several times and with plenty of water, lukewarm as before, until the water is perfectly clear.

  • Do not wring; instead press gently to get rid of water.

  • Wrap it in a terry cloth or a towel to absorb excess water.

  • Spread it flat on a horizontal surface, taking care to avoid direct sunlight.

  • Dry at room temperature, never near a source of heat.

  • Iron it with a strong jet of steam, never press with iron.

Suggestion: wash your Cashmere garment often, and its fibres will find new life and your garment will always look brand new.

www.hircusfilati.com