Il pilling sono dei pallini di fibra più o meno grandi che si formano in superficie sui maglioni e che interessa soprattutto le maglie realizzate con filati cardati di fibre naturali, perlopiù cashmere, lana e seta. Sui filati pettinati è molto più difficile che si formi il pilling, in quanto vengono realizzati con fibre più lunghe, invece i filati cardati vengono realizzati con fibre più corte che favoriscono la formazione del classico pelino del cashmere.

Il pilling non si forma sulle maglie realizzate con filati sintetici come acrilico, polyester, nylon, ecc.

Il pilling si forma dallo sfregamento della fibra con se stessa e con agenti esterni, cioè dall’attrito che si forma fra le fibre stesse.
Con lo sfregamento le fibre più corte fuoriescono dal filato e si attorcigliano fra loro stesse dando vita ai pallini o pelucchi.

Il pilling si forma in base alla composizione fibrosa, alla lunghezza media delle fibre, al tipo di filato (spessore e ritorcitura), trattamenti e lavaggi. Non è detto che questo avvenga sempre.

Il grado di pilling di una maglia o maglione si misura con una scala da 1 a 5 dove 1 è il grado più alto di formazione del pilling e 5 il grado più basso, cioè meno pilling.
Per assegnare il grado di pilling si tengono in considerazione numero e grandezza dei pelucchi, pelo in superficie e il cambio dell’aspetto generale del maglione.

Esistono degli strumenti che misurano la tendenza del filato alla formazione del pilling che però esercitano una azione di sfregamento diversa l’uno dall’altro, e quindi le analisi di laboratorio effettuate con i gli strumenti possono essere diverse fra loro.

Il pilling viene considerato, a mio avviso, erroneamente un difetto del filato, ma il realtà è una caratteristica dei filati pregiati come il cashmere, in quanto le fibre più corte vengono espulse e rimangono le fibre più lunghe, resistenti e più morbide. Naturalmente il grado di formazione del pilling non deve essere troppo alto perchè starebbe a significare che il filato è stato realizzato con troppe fibre corte, e, a lungo andare ne risentirebbe in resistenza.

www.florencecashmereyarn.com

www.ecocashmerefashion.com

Ti potrebbe piacere:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

"\t\t\t\t"
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: