Lavorare a Maglia per principianti

Un morbido maglione a trecce, una copertina per un neonato, dei colorati calzettoni per l’inverno, uno scialle per l’amica freddolosa, un elegante cardigan … quante cose si possono realizzare lavorando a maglia!

Dopo aver appreso i punti base e consultando anche le numerose e bellissime riviste specializzate o seguendo questo blog, ti sarà facile creare originali modelli.

Per esercitarti ad avviare le maglie, a chiudere il lavoro e ad eseguire i punti principali, realizza dei campioncini. Disfai dei vecchi maglioni e utilizza la lana recuperata.

Se lavori con un filato grosso di colore chiaro, eventuali imperfezioni risulteranno più evidenti.

Conserva tutti i piccoli imparaticci, quando saranno in numero sufficiente, unendoli, potrai ottenere una simpatica copertina a fantasia per la stanza dei bambini.

Oggi sono disponibili molti filati. Le lane baby, soffici e calde, sono ideali per i corredini da neonato. Con quelle di Alpaca e di Cammello si confezionano manufatti di straordinaria leggerezza e pregio.

Con l’esperienza sarai in grado di scegliere il filato adatto al tipo di lavoro.

Federico Scatizzi

www.florencecashmereyarn.com



Tagged with
Comment

Pull con gonna, sciarpa e manicotto

Occorrente filati: per il pull gr. 550 e per la gonna gr. 400 col. bianco naturale n.01; qualità “Light” , per la sciarpa gr. 100 e per il manciotto gr. 100 col. bianco n.1. Ferri Prym n 4.5 e n.5, ferro circolare

Prym n.4,5 e n.5, ferri Prym n.7. Inoltre cm. 65 di elastico, alto cm. 2,5.

Legaccio dir.: tutti i f. a dir.; in tondo: alternare sempre 1 g. a rov. e 1 g. a dir.

Legaccio rov.: tutti i f. a rov.

Maglia rasata dir.: f. di andata a dir., f. di ritorno a rov.

Punto astrakan: n. di m. divisibile per 4. Lav. seg. il diagramma 1. Sono indicati i f. di andata e di ritorno. Rip. sempre il rapp. A e dal 1° al 4° f.

Punto treccia (su 14 m.): lav. seg. il diagramma 1, lavorando 1 volta il rapp. B. Lav. 1 volta dal 1° al 10° f., poi rip. sempre il rapp. A e dal 1° al 4° f.

Punto operato 1: n. di m. divisibile per 26 + 12 + 2 m. di viv. Lav. seg. il diagramma 1. Sono indicati i f. di andata e di ritorno. Iniziare con 1 m. di viv., rip. sempre il rapp. C, term. con le m. che seguono il rapp. C e 1 m. di viv. Lav. 1 volta dal 1° al 10° f., poi rip, sempre dal 3° al 10° f.

Punto operato 2: n. di m. divisibile per 32 + 12 + 2 m. di viv. Lav. come il p. operato 1, però seg. il diagramma 2.

Iniziare con 1 m. di viv., rip. sempre il rapp., term. con le m. che seguono il rapp. e 1 m. di viv. Lav. 1 volta dal 1° al 32° f., poi lav. 1 volta dal 1° al 20° f. = 52 f.

N.B.: lav. il manicotto con il filato messo doppio.

Campioni: cm.10×10 a p. operato A in “Cora” = 23 m. e 25 f.; cm. 10X10 a p. operato 2 in “Cora” = 21 m. e 26 f.; cm. 10X10 a m. rasata dir. in “Cora” = 16,5 m. e 24 f.; cm. 10X10 a legaccio dir. con il filo messo semplice in “Light” = 13 m. e 24 f.; cm. 10X10 a legaccio dir.

con il filo doppio in “Light” = 9 m. e 20 f.

Pull

Dietro: avv. 84 m. con i f. n. 4,5 e per il bordo, lav. cm 2 = 4 f. a legaccio rov., suddividendo 8 aum. nel corso dell’ultimo f. = 92. Poi pros. a p. operato 1 con i f. n.5. A cm. 24 = 60 f. dal bordo, per gli scalfi manica, intrecc. ai lati ogni 2 f. 1 volta 3 m. e 5 volte. 1 m. = 76 m. A cm. 42,5 = 106 f. dal bordo, per le spalle, intrecc. ai lati 6 m., poi ogni 2 f. 3 volte 5 m. Contemp. Alla 1a dim. delle spalle, per lo scollo, intrec. le 24 m. centrali e term. le due parti separatamente, intrecc. dal lato scollo ogni 2 f. 1 volta 3 m. e 1 volta 2 m. A cm. 44,5 = 112 f. dal bordo sono esaurite tutte le m.

Davanti: lav. come il dietro, però term. con lo scollo più profondo. A cm. 39 = 98 f. dal bordo, per lo scollo, intrecc. le 16 m. centrali e term. le due parti separatamente, intrecc. dal lato scollo ogni 2 f. 1 volta 3 m., 2 volte 2 m. e 2 volte 1 m.

Maniche: avv. 45 m. con i f. n. 4,5 e, per il bordo, lav. cm. 2 = 4 f. a legaccio rov., suddividendo 3 aum. nel corso dell’ultimo f. = 48 m. Poi pros. come segue con i f. n. 5: 1 m. di viv., 16 m. a.p. Astrakan, 14 m. a p. treccia, 16 m. a p. astrakan, 1 m. di viv. Contemp. aum. ai lati ogni 6 f. 5 volte 1 m. e ogni 4 11 volte 1 m. = 80 m. Lav. le m. aum. a p. astrakan. A cm. 31 = 78 f. dal bordo, per l’arrotondamento, intrecc. ai lati ogni 2 f. 1 volta 3 m., 1 volta 5 m., 2 volte 7 m. e 1 volta 8 m. A cm. 35 = 88 f. dal bordo intrecc. le 20 m. rimaste.

Confezione: chiudere le spalle. Con il f. circolare n. 4,5 ripr. 68 m. dallo scollo e lav. cm. 4 a legaccio, poi intrecc. tutte le m. Chiudere i fianchi e i sottomanica.

Montare le maniche. Annodare le frange al margine inferiore del pull come segue: per ogni frangia tagliare 3 fili di cm. 15 di lunghezza, piegare a metà e annodare le frange a 5 m. di distanza l’una dall’altra. Gonna

N.B.: lav. la gonna con il f. circolare in f. di andata e ritorno.

Esecuzione: avv. 174 m. con il f. circolare n. 4,5 e per la bordura, lav. a p. operato 2 lavorando i primi 4 f. con i f. n. 4,5, poi pros. con i f. n. 5. A cm. 20 = 52 f. di alt. tot. pros. a m. rasata dir. e nel 1° f. lav. 34 volte ins. ogni 4a e 5a m. = 140 m. Segnare la 36a e la 105a m. Per la riduzione dell’ampiezza, nel 15° f. dalla bordura, lav. 2 m. ins. a dir. prima di ogni m. segnata e 1 acc. (= passare 1 m., 1 m. dir., acc. la m. passata) dopo ogni m. segnata = 136 m. Rip. queste dim. ancora 5 volte ogni 14 f. = 116 m. A cm. 41 = 98 f. dalla bordura, per il bordo vita, lav. come segue: 6 f. a m. rasata dir., 1 f. a rov. (= linea di ripiegatura) e 6 f. a m. rasata dir. suddividendo 10 volte 2 m. ins. dir. = 106 m. A cm. 5 = 13 f. di alt. del bordo intrecc. tutte le m.

Confezione: chiudere la cucitura, lasciando aperti i cm. 29 della bordura per lo spacco. Con i f. n. 4,5 ripr. 33 m. da ciascun margine dello spacco, lav. 1 f. di ritorno a dir., poi intrecc. le m. Piegare il bordo a metà verso l’interno a cucire, infilare l’elastico sull’ampiezza desiderata. Annodare le frange al margine inferiore come descritto per il margine inferiore del pull.

Sciarpa

Esecuzione: avv. 17 m. con i f. n. 5 e lav. a legaccio dir. A cm. 132 di alt. tot intrecc. le m.

Manicotto

Esecuzione: lav. con il filato messo doppio e in orizzontale. Avv. 39 m. con i f. n. 7 e lav. a legaccio a dir. A cm. 22 = 44 f. di alt. tot. intrecc. tutte le m. Piegare a metà e chiudere i lati della parte lavorata a maglia. Chiudere su entrambi i lati della parte lavorata a maglia. Chiudere su entrambi i lati il margine d’avvio e d’intreccio per cm. 4, lasciare aperto il resto dei margini (= cm. 14) per l’apertura. Per la tracolla lav. un cordoncino di cm. 85 di lunghezza e fissarlo al margine superiore laterale del manicotto.

www.compagniadelcashmere.com



Tagged with
Comment

Cardigan con orlo stondato

media difficoltà

Occorrente (taglia 44)

G 450 di filato, Ferri n. 3, Ferro circolare n.3, Ago da lana con punta arrotondata.

Punti impiegati

Con i ferri: maglia tubolare (avvio e chiusura).

Punto coste 1/1.

Maglia rasata.

Con l’ago: punto maglia per la chiusura a tubolare.

Campione

Cm 10 x 10 lavorati con i ferri n. 3 a maglia rasata sono pari a 24 m. e 30 ferri.

Esecuzione

Dietro: avv. 166 m. n. 3 e lav. 4 ferri a m. tubolare. Lav. 3 ferri a punto coste 1/1, 1 m. presa sotto, cioè nella m. corrispondente del 1° ferro a coste*; rip. da * a *e term. con 8 m. a punto coste 1/1. Pros. a punto coste 1/1 per un totale di cm 3 di alt. Cont. a m. rasata. A cm 36 di alt. tot., per gli scalfi intrecc. ai lati 4 m., poi, per i raglan, all’intero delle 3 m. di margine, dim. 2 m. ogni 4 ferri per 17 volte (= 40 m.). Per dim. 2 m. all’inizio del ferro lav. 3 m. ins. a dir., alla fine del ferro lav. 1 acc. doppia (pass. 1 m. a dir. Senza lavorarla, 2 m. ins. a dir., acc. la m. passata su quella ottenuta). A cm 58 di alt. tot., intrecc. le m. rimaste per lo scollo.

Davanti sinistro: avv 48 m. con i ferri n. 3 e lav. a m. rasata. Sul lato sin., aum. 1 m. ogni 2 ferri per 14 volte (= 62 m.). A cm 33 di alt. tot., sul lato ds. Per lo scalfo intrecc. ai lati 7 m., poi formare il raglan come fatto per il dietro; contemp., per lo scollo, sul lato sin. All’interno delle 3 m. di margine dim. 1 m. ogni 4 ferri per 17 volte (= 4 m.). Per dim.. 1 m. alla fine del ferro lav. 1 acc. sempl. (pass. 1 m. a dir senza lavorarla, 1 m. dir., acc. la m. passata su quella lavorata a dir). A cm 55 di alt. tot., lav. ins. le m. rimaste chiudere.

Davanti sinistro: avv. 48 m. con i ferri n. 3 e lav. a m. rasata. Sul lato. Sin., aum. 1 m. ogni 2 ferri per 14 volte (= 62 m.). A cm 33 di alt. tot., sul lato ds. per lo scalfo intrecc. ai lati 7 m., poi formare il raglan come fatto per il dietro; contemp., per lo scollo, sul lato sin. all’interno delle 3 m. di margine dim. 1 m. ogni 4 ferri per 17 volte (= 4 m.). Per dim. 1 m. alla fine del ferro lav. 1 acc. sempl. (pass. 1 m. a dir. senza lavorarla, 1 m. dir., acc. la m. passata su quella lavorata a dir). A cm 55 di alt. tot., lav. ins. le m. rimaste e chiudere.

Davanti destro: si lavora come il sin., ma in senso inverso, lavorando 2 m. ins. a dir. per le dim. dello scollo.

Maniche: avv. 62 m. con i ferri n. 3 e lav. il bordo come quello del dietro. Pros. a m. rasata, aumentando ai lati 1 m. ogni 10 ferri per 10 volte (= 82m.). A cm 51 di alt. tot., per gli scalfi intrecc. ai lati 2 m., poi, per i raglan, all’interno delle 3 m. di margine, dim. 2 m. ogni 4 ferri per 17 volte (= 10 m.). A cm 73 da alt. tot. intrecc. le m. rimaste.

Laccio: avv. 36 m. con i ferri n. 3 e lav. 4 ferri a m. tubolare, poi a punto coste 1/1. A cm 150 di alt. tot., lav. 4 ferri a m. tubolare a chiudere le m. a punto maglia.

Fascia per capelli: avv. 20 m. con i ferri n. 3 e lav. 4 ferria a m. tubolare e chiudere le m. a punto maglia.

Confezione

Cucire i raglan, i sottomanica e i fianchi. Per i bordo, avv. 514 m. con il ferro circolare e lav.4 ferri a m. tubolare, 3 ferri a coste 1/1 per 166 m.; per l’occhiello pros. con un altro gomitolo, sempre a coste 1/1 per 182 m.; pros. con un altro gomitolo per l’altro occhiello e term. a coste. A cm 3 di alt., lav. un ferro con un solo gomitolo, chiudendo cosi i due occhielli e, sul ferro seg., intrecc. tutte le m. Cucire il bordo alla base, lungo i due dav. e lo scollo dietro. Inserire il laccio nei due occhielli.

www.hircusfilati.com



Tagged with
Comment

Coprispalle azzurro

facile

Occorrente (taglia 42)

G 180 di filato. Un gomitolo di Lurex nero. Ferri n. 3,5 e 4. Uncinetto n. 3.50.

Punti Impiegati

Con i ferri: legaccio.

Punto traforato:

1° ferro: 2 m. ins. a dir., 1 gett.*; rip. da * a *.

2° ferro: a rov.

Rip. sempre questi 2 ferri. Con l’uncinetto: punto gambero.

Campione

cm 10 x 10 lavorati con i ferri n.4 a punto traforato sono pari a 18 m. e 22 ferri.

Esecuzione

Avv. 146m. con i ferri n.3,5 e con i due filati usati ins. Lav. 6 ferri a legaccio, pari a cm 1,5 di alt. Pros. con i ferri n. 4 e con il solo Millefili a punto traforato per 8 ferri, pari a cm 3,5 di alt.*; rip. da * a * per 5 volte ancora, term. con 6 ferri a legaccio. Intrecc. le m.

Esecuzione

Avv.146m. * con ferri n. 3,5e con i due filati usati ins. Lav. 6 ferri a legaccio, pari a cm 1,5 di alt. Pros. Con i ferri n. 4 e con il solo Millefili a punto traforato per 8 ferri, pari a cm 3,5 di alt.*; rip. Da * a * per 5 volte ancora, term. Con 6 ferri a legaccio. Intrecc. le m.

Confezione

Con i ferri n. 3,5 e con i due filati usati ins., riprend. 46 m. lungo uno dei lati corti e lav. a legaccio, diminuendo 10 m. nel corso del ferro del 1°ferro, 8 m. nel corso del 3° ferro, 6 m. nel corso del 5° ferro, 4 m. nel corso del 7° ferro (= 18 m.). Pros. a legaccio su queste m. per un totale di cm 23 di alt. Intrecc. le m. Rip. nello stesso modo sull’altro lato corto. Con l’unc. E con 2 filati usati ins., rifinire tutto il copri spalle con un giro a punto gambero.

www.compagniadelcashmere.com



Tagged with
View comments (2)

Coprispalle e abito rosa

Media difficoltà

Occorrente (taglia 42)

G 420 di filato , di cui g 120 per il coprispalle e g 300 per l’abito, colore 17. Ferri n. 4. Ago da lana con punta. Elastico.

Punti impiegati

Con i ferri: maglia tubolare (avvio e chiusura).

Punto coste 1/1.

Maglia rasata.

Con l’ago:

punto maglia per la chiusura a tubolare

Nido d’ape : 1° riga: filo sul rov. del lavoro, salt. le prime 4 m. dal corpetto, uscire con l’ago sul dir. del lavoro e inserirlo nella m. seg., salt. 7 m., prendere con l’ago la m. seg. e unirla ins. alla preced. stringendo bene il filo; pass. il filo sul rov. Del lavoro; salt. 7 m., uscire con l’ago sul dir. del lavoro e inserirlo nella m. seg., salt. 7 m., inserire nella m. seg. e unirla ins. alla preced. stringendo bene il filo; pass. il filo sul rov. del lavoro*; rip. da * a * per tutto il corpetto.

2° riga: salt. 8 ferri in altezza verso l’alto, sul 9° ferro salt 4 m., rip. da * a * per tutto il corpetto. Rip. la 1° e la 2° riga per prima volta, poi di nuovo la 1° riga.

Campione

Cm 10 x 10 lavoratori con i ferri n. 4 a maglia rasata sono pari a 19 m. e 26 ferri.

Esecuzione

Coprispalle (cm 32 x 115): avv. 30 m. con i ferri n. 4 e lav. 2 m. in ogni m. (= 60 m.). Lav. a m. rasata. A cm 114 di alt. tot., lav. le m. ins. a due a due (= 30 m.).

Intrecc. le m.

Abito – Dietro: avv. 92 m. e lav. 4 ferri a m. tubolare, poi a coste 1/1 per un totale di cm 5 di alt. Pros. a m. rasata, aumentando 4 m. nel corso del 1° ferro (= 96 m.).

A cm 65 di alt. tot., pros. sulle m. rimaste a m. tubolare per cm 4. chiudere le m. a punto maglia.

Davanti: si lavora come dietro.

Confezione

Coprispalle: doppiare la striscia e cucirla lateralmente per cm 36.

Abito: a cm 48 di alt. tot., iniziare il punto a nido d’ape, sia sul dietro, sia sul dav. Cucire i fianchi. Inserire l’elastico nel tubolare in vita.

www.compagniadelcashmere.com



Tagged with
Comment

Coprispalle, cappello e abito

media difficoltà

occorrente (taglia 42)

Gr. 560 di filato. Ferri n. 9. Uncinetto n. 6.00. Cm 120 di nastro di raso blu, alto cm 1,5. Cm 250 di nastro avio, alto cm 1. Cm 250 di nastro di nastro turchese, alto cm 2,2. Cm 250 di nastro di organza azzurro, alto cm 3,5. Cm 120 di filo di plastica.

Punti impiegati

Con i ferri: legaccio.

Legaccio con maglie allungate:

1°, e 2° ferro: a dir.

3° ferro:a dir. avvolgendo il filo per 2 volte sul ferro.

4° ferro: a dir. sciogliendo le m. allungate.

5° e 6° ferro: a dir. Rip. sempre da 3° al 6° ferro.

Maglia rasata.

Con l’uncinetto: catenella(cat..).

Maglia bassissima (m. bss.).

Maglia bassa (m. bs.).

Maglia alta.

Campione

Cm 10 x 10 lavorati con i ferri n. 9 a maglia rasata sono pari a 12m. e 16 ferri; lavorati a con maglie allungate sono pari a 9 m. e 12 ferri.

Esecuzione

Coprispalle (cm 50 x 82): avv. 45 m. con ferri n. 9 e lav. a legaccio con maglie allungate. Rip. i 4 ferri del punto per 24 volte, term. con 2 ferri a legaccio. intrecc . tutte le m.

Cappello: con l’unc. n. 6.00, avv. 6 cat. e chiuderle a cerchio con 1 m. bss.

1° giro: nel cerchio lav. 3 cat. (= 1 m. alta) e 11 m. alte, 1 m. bss. nella 3° cat. d’inizio (= 12 m. alte). 2° giro: 3 cat., nella stessa m. di base lav. 1 m. alta, in ogni m. alta lav. 2 m. alte, term. con 1 m. bss. nella 3° cat d’inizio (= 24 m. alte).

3°giro: 3 cat., nella stessa m. di base lav. 1 m. alta, *nella m. seg. lav. 1 m. alta, nella m. nella m. alta seg. lav. 2 m. alte *; rip. da * a * per tutto il giro, term. con 1 m. alta nella m. seg., 1 m. bss. nella 3° cat. d’inizio (=36 m. alte).

4°giro: come il 3° giro (= 48 m. alte).

5° giro: 4 cat. (3 cat. = 1m. alta, 1 cat. = spazio), *salt. 1m., 1 m. alta nella m. seg., 1 cat. *; rip. da * a * per tutto il giro, term. con 1 m. bss. nella 3° delle 4 cat. d’inizio. Dal 6° al 10° giro: 4 cat. ( 3 cat. = 1 m. alta, 1 cat. = spazio), nello spazio seg. lav. 1 m. alta, 1 cat. *; rip. da * a * pero tutto il giro, term. con 1 m. bss. nella 3° delle 4 cat. d’inizio

11° giro: 1 cat., 1m. bs. Nello spazio seg. *; rip. da * a * per tutto il giro, term. con 1 cat., 1 m. bss. nella 1° m. bs.

  • 12° giro: 4 cat., nello spazio seg. lav. 1 m. alta, 1 cat.., nello spazio seg. lav. 1 m. alta, 1 cat. e 1 m. alta*; rip. da * a * per tutto il giro, term. con 1 m. bss. nella 3° delle 4 cat. d’inizio.

17° giro: 2 m. bs. in ogni spazio, imprigionando nel contempo il filo di plastica per irrigidire la falda. Spezzare e fissare il filo.

Abito – Dietro: avv. 101 m. con i ferri n. 9 e lav. 2 ferri a legaccio, ferro a m. allungate. Pros. a m. rasata per 20 ferri; lav. 3 ferri a legaccio, 1 ferro a m. allungate e 3 ferro a legaccio*. Rip. da * a * per 2 volte ancora. Contemp., nell’ultimo ferro della prima fascia a m. rasata, lav. (3 m. dir., 2 m. ins. a dir.) per tutto il ferro (=81 m.).

Nell’ultimo ferro della seconda della seconda fascia a m. rasata, lav. di nuovo le dim. come sopra (= 65 m.).

Nell’ultimo ferro della terza fascia a m. rasata, lav. (2 m. dir., 2 m. ins. a dir.) per tutto il ferro (= 49 m.).

Dopo aver lavorato l’ultimo gruppo di legaccio, maglie allungate e legaccio, lav. 1 ferro di foretti nel modo seg.: (1 m. dir., 1 gett., 2 m. ins. a dir.) per tutto il ferro. Pros. a m. rasata per 14 ferri. A cm 64 da alt. tot., per gli scalfi lav.: 3 m. a legaccio, 1 acc. Sempl. (pass. 1 m. a dir. senza lavorarla, 1 m. dir., acc. la m. passata su quella lavorata a dir.), a dir. fino alle ultime 5 m., 2 m. ins a dir., 3 m. a legaccio. Cont. le dim. all’interno delle 3 m. a legaccio ogni 2 ferri per 10 volte (= 27 m.). A cm 82 di alt. tot., intrecc. le m. rimaste.

Davanti: si lavora come il dietro.

A cm 72 di alt. tot., per lo scollo intrecc. le 13 m. centrali e pros.

le due parti separat. diminuendo, ogni 2 ferri a lato dello scollo, 1 m. per 2 volte. A cm 82 di alt. tot.

intrecc. le 5 m. rimaste per ciascuna spallina.

Confezione

Coprispalle: doppiare il rattangolo (cm 50 x 41) e cucire solo una parte laterale per cm 22. Nello scollo che si è formato, inserire il nastro turchese e quello di organza

Cappello: inserire il nastro turchese e quello di organza negli spazi del 10° giro.

Abito: cucire le spalline e i fianchi. Inserire il nastrino blu nei foretti. Con il nastro avio inserito a spirale, bordare lo scollo e gli scalfi.

www.compagniadelcashmere.com



Tagged with
View comment
Translate »