Pull a maniche corte con bordura a pizzo

Taglie: 40/42 (44/46)
Occorrente: filato cotone: gr. 300 (350) col. arancione Uncinetto PRYM n. 3,00.

Punto conchiglie: n. delle m. divisibile per 12 + 1 + 3 cat. per volt. Lav. seg. il diagramma 1. Iniziare ogni r. con 3 cat. che sostituiscono il 1° p. alto. Iniziare con le m. che precedono il rapp., rip. sempre il rapp., terminare con le m. che seguono il rapp. Lav. 1 volta dalla 1 a alla 5a r. A partire dalla 2a c lav. i p. alti e i p. bassi intorno alle cat. della r. prec. Nel testo le m. d’inizio e di fine r. sono indicate come 1 rapp.

Punto fantasia: n. delle m. divisibile per 5 + 4 + 3 cat. per volt. Lav. seg. il diagramma 2. Iniziare ogni r. con 3 cat. che sostituiscono il 1° p. alto. Iniziare con le m. che precedono il rapp., rip. sempre il rapp., terminare con la m. che segue il rapp. Sul dietro e sul davanti la r. di andata a corrisponde alla 5a r. del punto conchiglie; per le maniche lav. 1 volta la r. di andata a. Lav. 1 volta dalla 1 a alla 3a r., poi rip. sempre la 2a e la 3a r. A partire dalla 2a r. lav. i p. alti intorno alle cat. della r. prec.

Punto pizzo: avv. 23 cat. + 2 cat. per volt. e lav. seg. il diagramma 3. Iniziare ogni r. con 2 cat. che sostituiscono il 1° p. alto. Alla fine della 6a e dell’8a r. volt. con 1 cat. e andare all’inizio della r. seg. con mezzi p. bassi. Lav. 1 volta dalla 1 a alla 9a r., poi rip. sempre dalla 2a alla 9a r. A partire dalla 2a r. lav. i p. alti e i p. bassi all’interno del punto intorno alle cat. della r. prec., sui margini lav. i p. alti nelle cat. della r. prec.

Margine a pippiolini: iniziare ogni g. con 1 cat. che sostituisce il 1° p. basso e chiudere ogni g. con 1 mezzo p. basso nella cat. d’inizio g.1° g.: 1 p. basso, l cat., salt.l m. del margine, rip. sempre da * a *. 2° g.: 1 p. basso, 3 cat. e 1 p. basso intorno alle cat. del g. prec., rip. sempre da * a *. Lav. 1 volta il 1° e il 2° g.

Campioni: cm. 10×5 a p. conchiglie = 19 m. e 5 r.; cm. 10×10 a p. fantasia = 22 m. e 8 r.; a p. pizzo: 35 m. nella 5a r. = cm. 15 di larghezza, 8 r. = cm. 9,5 di altezza
N.B.: lav. la bordura a pizzo in orizzontale e cucirla a fine lavoro. Le frecce nello schemino indicano la direzione del lavoro.

Dietro: avv. 85 (97) cat. + 3 cat. per volt. e lav. a p. conchiglie per cm. 5 = 5 r.; nella 5a r. per la taglia 40/42 omettere l’ultimo p. alto = 3 cat. per volt. e 98 (113) p. alti. Poi pros. a p. fantasia iniziando con la 1 a c=19 (22) rapp. + m. d’inizio e di fine c A cm. 19 = 15 r. dalla fine del p. conchiglie, per gli scalfi manica, lasciare in sospeso ai lati 5 m. e in ogni r. seg. ancora 1 volta 5 m. e 1 volta 2 m. =14 (17) rapp. + m. d’inizio e di fine r. A cm. 35 (37,5) = 28 (30) r. dalla fine del p. conchiglie, per lo scollo, lasciare in sospeso le 32 (37) m. centrali e terminare le due parti separatamente.

Lasciare in sospeso dal lato scollo nella r. seg. ancora 1 volta 2 m. A cm. 37,5 (40) = 30 (32) r. dalla fine del p. conchiglie, spezzare e fermare il filo.

Davanti: lav. come il dietro, però terminare con lo scollo più profondo. A cm. 27,5 (30) = 22 (24) r. dalla fine del p. conchiglie, per lo scollo, lasciare in sospeso le 12 (17) m. centrali e terminare le due parti separatamente. Lasciare in sospeso dal lato scollo in ogni r. ancora 4 volte 3 m.

Maniche: avv. 64 (74) cat. + 3 cat. per volt. e lav. a p. fantasia iniziando con la r. di andata a=12 (14) rapp. + m. d’inizio e di fine r. A cm. 4 = 3 r. di alt. tot., aum. ai lati complessivamente 1 rapp. a distanza regolare nel corso delle 8 r. seg. =14 (16) rapp. + m. d’inizio e di fine r. A cm. 15 = 12 r. di alt. tot., per l’arrotondamento, lasciare in sospeso ai lati 5 m. e dim. complessivamente 1 rapp. a distanza regolare nel corso delle 10 r. seg. A cm. 29 = 23 r. di alt. tot., spezzare e fermare il filo.
Bordura a pizzo: avv. 23 cat. + 2 cat. per volt. e lav. a p. pizzo per cm. 86,5 (96) = 73 (81) r. Poi spezzare e fermare il filo.

Confezione: chiudere le spalle e i fianchi. Chiudere i lati stretti della bordura. Cucire il margine diritto della bordura al margine inferiore del davanti e del dietro, arricciando leggermente il davanti e il dietro. Chiudere i sottomanica. Montare le maniche. Rifinire il margine inferiore delle maniche con i 2 g. del margine a pippiolini. Rifinire lo scollo con 1 g. a p. basso come segue: iniziare il g. con 1 cat. che sostituisce il 1° p. basso, lav. 128 (140) p. bassi, chiudere il g. con 1 mezzo p. basso nella cat. d’inizio g. Poi lav. i 2 g. del margine a pippiolini; nel corso del 1° g. salt. sempre 2 p. bassi con 2 cat.

 

www.companyofcashmere.com

 

 

 

 



Tagged with
Comment

I prezzi del Cashmere aumentano, ma i nostri no!

I prezzi del Cashmere come fiocco, materia prima, sono in notevole aumento, dovuto alla moria delle capre sui monti del Kashmir, causata da una estate troppo calda ed un inverno esageratamente rigido, e dovuto anche alla speculazione sui mercati.

Ma i nostri prezzi, almeno per il momento, non hanno subito aumenti, e non ne subiranno ancora per qualche tempo.

Invece abbiamo applicato degli sconti, noi che siamo abituati a navigare controcorrente, quando il prezzo di mercato sale, noi scendiamo!

Abbiamo applicato degli sconti sui nostri filati da macchina 2/28000 in puro cashmere, adatti per la macchina finezza 12, ma anche per la macchina finezza 7 lavorati a doppio filo. Tutti filati in stock di produzione Biagioli Modesto e/o Cariaggi. Filati di prima qualità, i migliori esistenti oggi sul mercato italiano ed internazionale.

Quindi via tutti a lavorare a macchina per realizzare il nostro bel maglione in puro cachemire, per prepararci per l’inverno che in alcune zone d’Italia è già arrivato.

www.compagniadelcashmere.com



Tagged with
Comment

Cardigan con orlo stondato

media difficoltà

Occorrente (taglia 44)

G 450 di filato, Ferri n. 3, Ferro circolare n.3, Ago da lana con punta arrotondata.

Punti impiegati

Con i ferri: maglia tubolare (avvio e chiusura).

Punto coste 1/1.

Maglia rasata.

Con l’ago: punto maglia per la chiusura a tubolare.

Campione

Cm 10 x 10 lavorati con i ferri n. 3 a maglia rasata sono pari a 24 m. e 30 ferri.

Esecuzione

Dietro: avv. 166 m. n. 3 e lav. 4 ferri a m. tubolare. Lav. 3 ferri a punto coste 1/1, 1 m. presa sotto, cioè nella m. corrispondente del 1° ferro a coste*; rip. da * a *e term. con 8 m. a punto coste 1/1. Pros. a punto coste 1/1 per un totale di cm 3 di alt. Cont. a m. rasata. A cm 36 di alt. tot., per gli scalfi intrecc. ai lati 4 m., poi, per i raglan, all’intero delle 3 m. di margine, dim. 2 m. ogni 4 ferri per 17 volte (= 40 m.). Per dim. 2 m. all’inizio del ferro lav. 3 m. ins. a dir., alla fine del ferro lav. 1 acc. doppia (pass. 1 m. a dir. Senza lavorarla, 2 m. ins. a dir., acc. la m. passata su quella ottenuta). A cm 58 di alt. tot., intrecc. le m. rimaste per lo scollo.

Davanti sinistro: avv 48 m. con i ferri n. 3 e lav. a m. rasata. Sul lato sin., aum. 1 m. ogni 2 ferri per 14 volte (= 62 m.). A cm 33 di alt. tot., sul lato ds. Per lo scalfo intrecc. ai lati 7 m., poi formare il raglan come fatto per il dietro; contemp., per lo scollo, sul lato sin. All’interno delle 3 m. di margine dim. 1 m. ogni 4 ferri per 17 volte (= 4 m.). Per dim.. 1 m. alla fine del ferro lav. 1 acc. sempl. (pass. 1 m. a dir senza lavorarla, 1 m. dir., acc. la m. passata su quella lavorata a dir). A cm 55 di alt. tot., lav. ins. le m. rimaste chiudere.

Davanti sinistro: avv. 48 m. con i ferri n. 3 e lav. a m. rasata. Sul lato. Sin., aum. 1 m. ogni 2 ferri per 14 volte (= 62 m.). A cm 33 di alt. tot., sul lato ds. per lo scalfo intrecc. ai lati 7 m., poi formare il raglan come fatto per il dietro; contemp., per lo scollo, sul lato sin. all’interno delle 3 m. di margine dim. 1 m. ogni 4 ferri per 17 volte (= 4 m.). Per dim. 1 m. alla fine del ferro lav. 1 acc. sempl. (pass. 1 m. a dir. senza lavorarla, 1 m. dir., acc. la m. passata su quella lavorata a dir). A cm 55 di alt. tot., lav. ins. le m. rimaste e chiudere.

Davanti destro: si lavora come il sin., ma in senso inverso, lavorando 2 m. ins. a dir. per le dim. dello scollo.

Maniche: avv. 62 m. con i ferri n. 3 e lav. il bordo come quello del dietro. Pros. a m. rasata, aumentando ai lati 1 m. ogni 10 ferri per 10 volte (= 82m.). A cm 51 di alt. tot., per gli scalfi intrecc. ai lati 2 m., poi, per i raglan, all’interno delle 3 m. di margine, dim. 2 m. ogni 4 ferri per 17 volte (= 10 m.). A cm 73 da alt. tot. intrecc. le m. rimaste.

Laccio: avv. 36 m. con i ferri n. 3 e lav. 4 ferri a m. tubolare, poi a punto coste 1/1. A cm 150 di alt. tot., lav. 4 ferri a m. tubolare a chiudere le m. a punto maglia.

Fascia per capelli: avv. 20 m. con i ferri n. 3 e lav. 4 ferria a m. tubolare e chiudere le m. a punto maglia.

Confezione

Cucire i raglan, i sottomanica e i fianchi. Per i bordo, avv. 514 m. con il ferro circolare e lav.4 ferri a m. tubolare, 3 ferri a coste 1/1 per 166 m.; per l’occhiello pros. con un altro gomitolo, sempre a coste 1/1 per 182 m.; pros. con un altro gomitolo per l’altro occhiello e term. a coste. A cm 3 di alt., lav. un ferro con un solo gomitolo, chiudendo cosi i due occhielli e, sul ferro seg., intrecc. tutte le m. Cucire il bordo alla base, lungo i due dav. e lo scollo dietro. Inserire il laccio nei due occhielli.

www.hircusfilati.com



Tagged with
Comment
Translate »