Giacchina marrone a punto foglie

Taglie: 40/42 (46/48)

Occorrente: filato cotone, o viscosa www.companyofcashmere.com: gr. 450 (550) col. marrone n. 33. Uncinetto PRYM n. 6,00. 4 bottoni di cm. 3 di diametro.

Punto foglie: n. delle m. divisibile per 14 + 1 + 3 cat. per volt. Lav. seg. il diagramma. Iniziare ogni r. con 3/5 cat. che sostituiscono il 1° p. alto/p. alto triplo. Iniziare con le m. che precedono il rapp., rip. sempre il rapp., terminare con le m. che seguono il rapp. Lav. 1 volta dalla 1 a alla 6a r., poi rip. sempre dalla 3a alla 6a r. N.B.: in ogni 3a e 5a r. del punto lav. i p. alti nelle cat. della r. prec. Per maggior chiarezza nel testo è indicato il n. dei p. alti di ogni 3a e 5a r. del punto.

Punto alto: iniziare ogni r. con 3 cat. che sostituiscono il 1° p. alto e terminare ogni r. con 1 p. alto nell’ultima delle cat. d’inizio r.

Campioni: cm. 10×10 a p. foglie = 15 m./p. alti e 5,5 r.; a p. alto: 7 r. = cm. 10
N.B.: lav. la giacchina in un pezzo unico fino agli scalfi manica. Poi terminare i davanti e il dietro separatamente. Lav. le maniche direttamente sugli scalfi manica, dall’alto verso il basso. Lav. la baschina a fine lavoro. Le frecce nello schemino indicano la direzione del lavoro.

Dietro e davanti: avv. 127 (155) cat. + 3 cat. per volt. e lav. a p. foglie = 8(10) rapp. + m. d’inizio e di fine r. A cm. 22 (25,5) =12 (14) r. di alt. tot., per gli scalfi manica, pros. per il davanti destro solo sulla m. d’inizio r. + i 2(21/2) rapp. seg. aumentando 1 p. alto come m. di fine r. = m. d’inizio r. + 2(21/2) rapp. + 1 m. di fine c= 36 (43) p. alti. A cm. 34,5 (41,5) = 19 (23) r. di alt. tot., per lo scollo, lasciare in sospeso 14 p. alti nella r. di ritorno seg. (= m. d’inizio r. + 1/2 rapp.) = 1 1/2 (2) rapp. + m. di fine r. = 22 (29) p. alti per la spalla. A cm. 42 (49) = 23 (27) r. di alt. tot., per il margine di rifinitura, lav. ancora 1 r. a p. alto. A cm. 43,5 (50,5) = 24 (28) r. di alt. tot., spezzare e fermare il filo.

Per il davanti sinistro iniziare con 1 r. di andata sugli ultimi 2 (2 1/2) rapp. + m. di fine r. e lav. in modo simmetrico. All’inizio del 7° rapp. (al centro dell’8° rapp.) agganciare il filo a nuovo e lav. 3 cat. che sostituiscono il 1° p. alto, non aum. p. alti = 2 (2 1/2) rapp. + m. di fine r. = 36 (43) p. alti.

Per il dietro pros. come richiede il punto sui 4(41/2 ai lati) rapp. Nella 1 a r. aum. 1 p. alto di fine r. per la simmetria = 4(41/2i) + 1 m. di fine c= 57 (71) p. alti. Lav. il margine di rifinitura come per i davanti. Alla stessa altezza dei davanti, spezzare e fermare il filo. l 13 p. alti centrali formano lo scollo.

Maniche: chiudere le spalle. Lav. a p. foglia. Nella 1 a r. lav. 3 cat. per volt. + 56 (70) p. alti = 3(4) rapp. + m. d’inizio e di fine r. = 57 (71) p. alti. N.B.: il p. foglia si tende leggermente all’inizio, si restringerà mano a mano che si procede in altezza (v. diagonale nello schemino). A cm. 23,5 = 13 r. di alt. tot., spezzare e fermare il filo.

Baschina: lav. sul margine inferiore a p. alto come segue: *22 (26) p. alti, 1 cat., 1 p. alto sul p. alto seg. e 1 cat. (= 3 m. = punto di aum.)*, rip. 1 volta da * a *, 35 (47) p. alti, **1 cat. + 1 p. alto + 1 cat., 22 (26) p. alti**, rip. 1 volta da ** a ** = 127 (155) p. alti + 2 cat. in ogni punto di aum. Per l’ampiezza lav. gli aum. in ogni r. dei 4 punti di aum. 9(10) volte come segue: 1 p. alto intorno alle cat. della r. prec., 1 cat., 1 p. alto sul p. alto della r. prec., 1 cat., 1 p. alto intorno alle cat. della r. prec. = in ogni r. vengono aumentati 8 p. alti = 199 (235) p. alti + 2 cat. in ogni punto di aum. A cm. 14,5 (15,5) = 10 (11) r. di alt. tot., spezzare e fermare il filo.

Confezione: chiudere i sottomanica. Rifinire i lati stretti della baschina e il margine dei davanti e dello scollo con cm. 3 = 2 r. a p. alto. Negli angoli in alto davanti lav. nella 1 a r. 3 p. alti nel p. alto d’angolo e nella 2a r. 3 p. alti nel p. alto d’angolo al centro della r. prec. Sul davanti destro lav. 4 asole come segue: agganciarsi a cm. 17 dal margine inferiore, *7 cat., salt. cm. 3 del margine, 5 p. bassi*, rip. ancora 2 volte da * a *, 7 cat., salt. cm. 3 del margine, riagganciarsi con 1 mezzo p. basso. Attaccare i bottoni.

 

www.companyofcashmere.com

 

 

 

 

 

 



Tagged with
Comment

Pull a maniche corte con bordura a pizzo

Taglie: 40/42 (44/46)
Occorrente: filato cotone: gr. 300 (350) col. arancione Uncinetto PRYM n. 3,00.

Punto conchiglie: n. delle m. divisibile per 12 + 1 + 3 cat. per volt. Lav. seg. il diagramma 1. Iniziare ogni r. con 3 cat. che sostituiscono il 1° p. alto. Iniziare con le m. che precedono il rapp., rip. sempre il rapp., terminare con le m. che seguono il rapp. Lav. 1 volta dalla 1 a alla 5a r. A partire dalla 2a c lav. i p. alti e i p. bassi intorno alle cat. della r. prec. Nel testo le m. d’inizio e di fine r. sono indicate come 1 rapp.

Punto fantasia: n. delle m. divisibile per 5 + 4 + 3 cat. per volt. Lav. seg. il diagramma 2. Iniziare ogni r. con 3 cat. che sostituiscono il 1° p. alto. Iniziare con le m. che precedono il rapp., rip. sempre il rapp., terminare con la m. che segue il rapp. Sul dietro e sul davanti la r. di andata a corrisponde alla 5a r. del punto conchiglie; per le maniche lav. 1 volta la r. di andata a. Lav. 1 volta dalla 1 a alla 3a r., poi rip. sempre la 2a e la 3a r. A partire dalla 2a r. lav. i p. alti intorno alle cat. della r. prec.

Punto pizzo: avv. 23 cat. + 2 cat. per volt. e lav. seg. il diagramma 3. Iniziare ogni r. con 2 cat. che sostituiscono il 1° p. alto. Alla fine della 6a e dell’8a r. volt. con 1 cat. e andare all’inizio della r. seg. con mezzi p. bassi. Lav. 1 volta dalla 1 a alla 9a r., poi rip. sempre dalla 2a alla 9a r. A partire dalla 2a r. lav. i p. alti e i p. bassi all’interno del punto intorno alle cat. della r. prec., sui margini lav. i p. alti nelle cat. della r. prec.

Margine a pippiolini: iniziare ogni g. con 1 cat. che sostituisce il 1° p. basso e chiudere ogni g. con 1 mezzo p. basso nella cat. d’inizio g.1° g.: 1 p. basso, l cat., salt.l m. del margine, rip. sempre da * a *. 2° g.: 1 p. basso, 3 cat. e 1 p. basso intorno alle cat. del g. prec., rip. sempre da * a *. Lav. 1 volta il 1° e il 2° g.

Campioni: cm. 10×5 a p. conchiglie = 19 m. e 5 r.; cm. 10×10 a p. fantasia = 22 m. e 8 r.; a p. pizzo: 35 m. nella 5a r. = cm. 15 di larghezza, 8 r. = cm. 9,5 di altezza
N.B.: lav. la bordura a pizzo in orizzontale e cucirla a fine lavoro. Le frecce nello schemino indicano la direzione del lavoro.

Dietro: avv. 85 (97) cat. + 3 cat. per volt. e lav. a p. conchiglie per cm. 5 = 5 r.; nella 5a r. per la taglia 40/42 omettere l’ultimo p. alto = 3 cat. per volt. e 98 (113) p. alti. Poi pros. a p. fantasia iniziando con la 1 a c=19 (22) rapp. + m. d’inizio e di fine c A cm. 19 = 15 r. dalla fine del p. conchiglie, per gli scalfi manica, lasciare in sospeso ai lati 5 m. e in ogni r. seg. ancora 1 volta 5 m. e 1 volta 2 m. =14 (17) rapp. + m. d’inizio e di fine r. A cm. 35 (37,5) = 28 (30) r. dalla fine del p. conchiglie, per lo scollo, lasciare in sospeso le 32 (37) m. centrali e terminare le due parti separatamente.

Lasciare in sospeso dal lato scollo nella r. seg. ancora 1 volta 2 m. A cm. 37,5 (40) = 30 (32) r. dalla fine del p. conchiglie, spezzare e fermare il filo.

Davanti: lav. come il dietro, però terminare con lo scollo più profondo. A cm. 27,5 (30) = 22 (24) r. dalla fine del p. conchiglie, per lo scollo, lasciare in sospeso le 12 (17) m. centrali e terminare le due parti separatamente. Lasciare in sospeso dal lato scollo in ogni r. ancora 4 volte 3 m.

Maniche: avv. 64 (74) cat. + 3 cat. per volt. e lav. a p. fantasia iniziando con la r. di andata a=12 (14) rapp. + m. d’inizio e di fine r. A cm. 4 = 3 r. di alt. tot., aum. ai lati complessivamente 1 rapp. a distanza regolare nel corso delle 8 r. seg. =14 (16) rapp. + m. d’inizio e di fine r. A cm. 15 = 12 r. di alt. tot., per l’arrotondamento, lasciare in sospeso ai lati 5 m. e dim. complessivamente 1 rapp. a distanza regolare nel corso delle 10 r. seg. A cm. 29 = 23 r. di alt. tot., spezzare e fermare il filo.
Bordura a pizzo: avv. 23 cat. + 2 cat. per volt. e lav. a p. pizzo per cm. 86,5 (96) = 73 (81) r. Poi spezzare e fermare il filo.

Confezione: chiudere le spalle e i fianchi. Chiudere i lati stretti della bordura. Cucire il margine diritto della bordura al margine inferiore del davanti e del dietro, arricciando leggermente il davanti e il dietro. Chiudere i sottomanica. Montare le maniche. Rifinire il margine inferiore delle maniche con i 2 g. del margine a pippiolini. Rifinire lo scollo con 1 g. a p. basso come segue: iniziare il g. con 1 cat. che sostituisce il 1° p. basso, lav. 128 (140) p. bassi, chiudere il g. con 1 mezzo p. basso nella cat. d’inizio g. Poi lav. i 2 g. del margine a pippiolini; nel corso del 1° g. salt. sempre 2 p. bassi con 2 cat.

 

www.companyofcashmere.com

 

 

 

 



Tagged with
Comment

Pull con gonna, sciarpa e manicotto

Occorrente filati: per il pull gr. 550 e per la gonna gr. 400 col. bianco naturale n.01; qualità “Light” , per la sciarpa gr. 100 e per il manciotto gr. 100 col. bianco n.1. Ferri Prym n 4.5 e n.5, ferro circolare

Prym n.4,5 e n.5, ferri Prym n.7. Inoltre cm. 65 di elastico, alto cm. 2,5.

Legaccio dir.: tutti i f. a dir.; in tondo: alternare sempre 1 g. a rov. e 1 g. a dir.

Legaccio rov.: tutti i f. a rov.

Maglia rasata dir.: f. di andata a dir., f. di ritorno a rov.

Punto astrakan: n. di m. divisibile per 4. Lav. seg. il diagramma 1. Sono indicati i f. di andata e di ritorno. Rip. sempre il rapp. A e dal 1° al 4° f.

Punto treccia (su 14 m.): lav. seg. il diagramma 1, lavorando 1 volta il rapp. B. Lav. 1 volta dal 1° al 10° f., poi rip. sempre il rapp. A e dal 1° al 4° f.

Punto operato 1: n. di m. divisibile per 26 + 12 + 2 m. di viv. Lav. seg. il diagramma 1. Sono indicati i f. di andata e di ritorno. Iniziare con 1 m. di viv., rip. sempre il rapp. C, term. con le m. che seguono il rapp. C e 1 m. di viv. Lav. 1 volta dal 1° al 10° f., poi rip, sempre dal 3° al 10° f.

Punto operato 2: n. di m. divisibile per 32 + 12 + 2 m. di viv. Lav. come il p. operato 1, però seg. il diagramma 2.

Iniziare con 1 m. di viv., rip. sempre il rapp., term. con le m. che seguono il rapp. e 1 m. di viv. Lav. 1 volta dal 1° al 32° f., poi lav. 1 volta dal 1° al 20° f. = 52 f.

N.B.: lav. il manicotto con il filato messo doppio.

Campioni: cm.10×10 a p. operato A in “Cora” = 23 m. e 25 f.; cm. 10X10 a p. operato 2 in “Cora” = 21 m. e 26 f.; cm. 10X10 a m. rasata dir. in “Cora” = 16,5 m. e 24 f.; cm. 10X10 a legaccio dir. con il filo messo semplice in “Light” = 13 m. e 24 f.; cm. 10X10 a legaccio dir.

con il filo doppio in “Light” = 9 m. e 20 f.

Pull

Dietro: avv. 84 m. con i f. n. 4,5 e per il bordo, lav. cm 2 = 4 f. a legaccio rov., suddividendo 8 aum. nel corso dell’ultimo f. = 92. Poi pros. a p. operato 1 con i f. n.5. A cm. 24 = 60 f. dal bordo, per gli scalfi manica, intrecc. ai lati ogni 2 f. 1 volta 3 m. e 5 volte. 1 m. = 76 m. A cm. 42,5 = 106 f. dal bordo, per le spalle, intrecc. ai lati 6 m., poi ogni 2 f. 3 volte 5 m. Contemp. Alla 1a dim. delle spalle, per lo scollo, intrec. le 24 m. centrali e term. le due parti separatamente, intrecc. dal lato scollo ogni 2 f. 1 volta 3 m. e 1 volta 2 m. A cm. 44,5 = 112 f. dal bordo sono esaurite tutte le m.

Davanti: lav. come il dietro, però term. con lo scollo più profondo. A cm. 39 = 98 f. dal bordo, per lo scollo, intrecc. le 16 m. centrali e term. le due parti separatamente, intrecc. dal lato scollo ogni 2 f. 1 volta 3 m., 2 volte 2 m. e 2 volte 1 m.

Maniche: avv. 45 m. con i f. n. 4,5 e, per il bordo, lav. cm. 2 = 4 f. a legaccio rov., suddividendo 3 aum. nel corso dell’ultimo f. = 48 m. Poi pros. come segue con i f. n. 5: 1 m. di viv., 16 m. a.p. Astrakan, 14 m. a p. treccia, 16 m. a p. astrakan, 1 m. di viv. Contemp. aum. ai lati ogni 6 f. 5 volte 1 m. e ogni 4 11 volte 1 m. = 80 m. Lav. le m. aum. a p. astrakan. A cm. 31 = 78 f. dal bordo, per l’arrotondamento, intrecc. ai lati ogni 2 f. 1 volta 3 m., 1 volta 5 m., 2 volte 7 m. e 1 volta 8 m. A cm. 35 = 88 f. dal bordo intrecc. le 20 m. rimaste.

Confezione: chiudere le spalle. Con il f. circolare n. 4,5 ripr. 68 m. dallo scollo e lav. cm. 4 a legaccio, poi intrecc. tutte le m. Chiudere i fianchi e i sottomanica.

Montare le maniche. Annodare le frange al margine inferiore del pull come segue: per ogni frangia tagliare 3 fili di cm. 15 di lunghezza, piegare a metà e annodare le frange a 5 m. di distanza l’una dall’altra. Gonna

N.B.: lav. la gonna con il f. circolare in f. di andata e ritorno.

Esecuzione: avv. 174 m. con il f. circolare n. 4,5 e per la bordura, lav. a p. operato 2 lavorando i primi 4 f. con i f. n. 4,5, poi pros. con i f. n. 5. A cm. 20 = 52 f. di alt. tot. pros. a m. rasata dir. e nel 1° f. lav. 34 volte ins. ogni 4a e 5a m. = 140 m. Segnare la 36a e la 105a m. Per la riduzione dell’ampiezza, nel 15° f. dalla bordura, lav. 2 m. ins. a dir. prima di ogni m. segnata e 1 acc. (= passare 1 m., 1 m. dir., acc. la m. passata) dopo ogni m. segnata = 136 m. Rip. queste dim. ancora 5 volte ogni 14 f. = 116 m. A cm. 41 = 98 f. dalla bordura, per il bordo vita, lav. come segue: 6 f. a m. rasata dir., 1 f. a rov. (= linea di ripiegatura) e 6 f. a m. rasata dir. suddividendo 10 volte 2 m. ins. dir. = 106 m. A cm. 5 = 13 f. di alt. del bordo intrecc. tutte le m.

Confezione: chiudere la cucitura, lasciando aperti i cm. 29 della bordura per lo spacco. Con i f. n. 4,5 ripr. 33 m. da ciascun margine dello spacco, lav. 1 f. di ritorno a dir., poi intrecc. le m. Piegare il bordo a metà verso l’interno a cucire, infilare l’elastico sull’ampiezza desiderata. Annodare le frange al margine inferiore come descritto per il margine inferiore del pull.

Sciarpa

Esecuzione: avv. 17 m. con i f. n. 5 e lav. a legaccio dir. A cm. 132 di alt. tot intrecc. le m.

Manicotto

Esecuzione: lav. con il filato messo doppio e in orizzontale. Avv. 39 m. con i f. n. 7 e lav. a legaccio a dir. A cm. 22 = 44 f. di alt. tot. intrecc. tutte le m. Piegare a metà e chiudere i lati della parte lavorata a maglia. Chiudere su entrambi i lati della parte lavorata a maglia. Chiudere su entrambi i lati il margine d’avvio e d’intreccio per cm. 4, lasciare aperto il resto dei margini (= cm. 14) per l’apertura. Per la tracolla lav. un cordoncino di cm. 85 di lunghezza e fissarlo al margine superiore laterale del manicotto.

www.compagniadelcashmere.com



Tagged with
Comment

Cardigan con orlo stondato

media difficoltà

Occorrente (taglia 44)

G 450 di filato, Ferri n. 3, Ferro circolare n.3, Ago da lana con punta arrotondata.

Punti impiegati

Con i ferri: maglia tubolare (avvio e chiusura).

Punto coste 1/1.

Maglia rasata.

Con l’ago: punto maglia per la chiusura a tubolare.

Campione

Cm 10 x 10 lavorati con i ferri n. 3 a maglia rasata sono pari a 24 m. e 30 ferri.

Esecuzione

Dietro: avv. 166 m. n. 3 e lav. 4 ferri a m. tubolare. Lav. 3 ferri a punto coste 1/1, 1 m. presa sotto, cioè nella m. corrispondente del 1° ferro a coste*; rip. da * a *e term. con 8 m. a punto coste 1/1. Pros. a punto coste 1/1 per un totale di cm 3 di alt. Cont. a m. rasata. A cm 36 di alt. tot., per gli scalfi intrecc. ai lati 4 m., poi, per i raglan, all’intero delle 3 m. di margine, dim. 2 m. ogni 4 ferri per 17 volte (= 40 m.). Per dim. 2 m. all’inizio del ferro lav. 3 m. ins. a dir., alla fine del ferro lav. 1 acc. doppia (pass. 1 m. a dir. Senza lavorarla, 2 m. ins. a dir., acc. la m. passata su quella ottenuta). A cm 58 di alt. tot., intrecc. le m. rimaste per lo scollo.

Davanti sinistro: avv 48 m. con i ferri n. 3 e lav. a m. rasata. Sul lato sin., aum. 1 m. ogni 2 ferri per 14 volte (= 62 m.). A cm 33 di alt. tot., sul lato ds. Per lo scalfo intrecc. ai lati 7 m., poi formare il raglan come fatto per il dietro; contemp., per lo scollo, sul lato sin. All’interno delle 3 m. di margine dim. 1 m. ogni 4 ferri per 17 volte (= 4 m.). Per dim.. 1 m. alla fine del ferro lav. 1 acc. sempl. (pass. 1 m. a dir senza lavorarla, 1 m. dir., acc. la m. passata su quella lavorata a dir). A cm 55 di alt. tot., lav. ins. le m. rimaste chiudere.

Davanti sinistro: avv. 48 m. con i ferri n. 3 e lav. a m. rasata. Sul lato. Sin., aum. 1 m. ogni 2 ferri per 14 volte (= 62 m.). A cm 33 di alt. tot., sul lato ds. per lo scalfo intrecc. ai lati 7 m., poi formare il raglan come fatto per il dietro; contemp., per lo scollo, sul lato sin. all’interno delle 3 m. di margine dim. 1 m. ogni 4 ferri per 17 volte (= 4 m.). Per dim. 1 m. alla fine del ferro lav. 1 acc. sempl. (pass. 1 m. a dir. senza lavorarla, 1 m. dir., acc. la m. passata su quella lavorata a dir). A cm 55 di alt. tot., lav. ins. le m. rimaste e chiudere.

Davanti destro: si lavora come il sin., ma in senso inverso, lavorando 2 m. ins. a dir. per le dim. dello scollo.

Maniche: avv. 62 m. con i ferri n. 3 e lav. il bordo come quello del dietro. Pros. a m. rasata, aumentando ai lati 1 m. ogni 10 ferri per 10 volte (= 82m.). A cm 51 di alt. tot., per gli scalfi intrecc. ai lati 2 m., poi, per i raglan, all’interno delle 3 m. di margine, dim. 2 m. ogni 4 ferri per 17 volte (= 10 m.). A cm 73 da alt. tot. intrecc. le m. rimaste.

Laccio: avv. 36 m. con i ferri n. 3 e lav. 4 ferri a m. tubolare, poi a punto coste 1/1. A cm 150 di alt. tot., lav. 4 ferri a m. tubolare a chiudere le m. a punto maglia.

Fascia per capelli: avv. 20 m. con i ferri n. 3 e lav. 4 ferria a m. tubolare e chiudere le m. a punto maglia.

Confezione

Cucire i raglan, i sottomanica e i fianchi. Per i bordo, avv. 514 m. con il ferro circolare e lav.4 ferri a m. tubolare, 3 ferri a coste 1/1 per 166 m.; per l’occhiello pros. con un altro gomitolo, sempre a coste 1/1 per 182 m.; pros. con un altro gomitolo per l’altro occhiello e term. a coste. A cm 3 di alt., lav. un ferro con un solo gomitolo, chiudendo cosi i due occhielli e, sul ferro seg., intrecc. tutte le m. Cucire il bordo alla base, lungo i due dav. e lo scollo dietro. Inserire il laccio nei due occhielli.

www.hircusfilati.com



Tagged with
Comment

Coprispalle azzurro

facile

Occorrente (taglia 42)

G 180 di filato. Un gomitolo di Lurex nero. Ferri n. 3,5 e 4. Uncinetto n. 3.50.

Punti Impiegati

Con i ferri: legaccio.

Punto traforato:

1° ferro: 2 m. ins. a dir., 1 gett.*; rip. da * a *.

2° ferro: a rov.

Rip. sempre questi 2 ferri. Con l’uncinetto: punto gambero.

Campione

cm 10 x 10 lavorati con i ferri n.4 a punto traforato sono pari a 18 m. e 22 ferri.

Esecuzione

Avv. 146m. con i ferri n.3,5 e con i due filati usati ins. Lav. 6 ferri a legaccio, pari a cm 1,5 di alt. Pros. con i ferri n. 4 e con il solo Millefili a punto traforato per 8 ferri, pari a cm 3,5 di alt.*; rip. da * a * per 5 volte ancora, term. con 6 ferri a legaccio. Intrecc. le m.

Esecuzione

Avv.146m. * con ferri n. 3,5e con i due filati usati ins. Lav. 6 ferri a legaccio, pari a cm 1,5 di alt. Pros. Con i ferri n. 4 e con il solo Millefili a punto traforato per 8 ferri, pari a cm 3,5 di alt.*; rip. Da * a * per 5 volte ancora, term. Con 6 ferri a legaccio. Intrecc. le m.

Confezione

Con i ferri n. 3,5 e con i due filati usati ins., riprend. 46 m. lungo uno dei lati corti e lav. a legaccio, diminuendo 10 m. nel corso del ferro del 1°ferro, 8 m. nel corso del 3° ferro, 6 m. nel corso del 5° ferro, 4 m. nel corso del 7° ferro (= 18 m.). Pros. a legaccio su queste m. per un totale di cm 23 di alt. Intrecc. le m. Rip. nello stesso modo sull’altro lato corto. Con l’unc. E con 2 filati usati ins., rifinire tutto il copri spalle con un giro a punto gambero.

www.compagniadelcashmere.com



Tagged with
View comments (2)

Coprispalle e abito rosa

Media difficoltà

Occorrente (taglia 42)

G 420 di filato , di cui g 120 per il coprispalle e g 300 per l’abito, colore 17. Ferri n. 4. Ago da lana con punta. Elastico.

Punti impiegati

Con i ferri: maglia tubolare (avvio e chiusura).

Punto coste 1/1.

Maglia rasata.

Con l’ago:

punto maglia per la chiusura a tubolare

Nido d’ape : 1° riga: filo sul rov. del lavoro, salt. le prime 4 m. dal corpetto, uscire con l’ago sul dir. del lavoro e inserirlo nella m. seg., salt. 7 m., prendere con l’ago la m. seg. e unirla ins. alla preced. stringendo bene il filo; pass. il filo sul rov. Del lavoro; salt. 7 m., uscire con l’ago sul dir. del lavoro e inserirlo nella m. seg., salt. 7 m., inserire nella m. seg. e unirla ins. alla preced. stringendo bene il filo; pass. il filo sul rov. del lavoro*; rip. da * a * per tutto il corpetto.

2° riga: salt. 8 ferri in altezza verso l’alto, sul 9° ferro salt 4 m., rip. da * a * per tutto il corpetto. Rip. la 1° e la 2° riga per prima volta, poi di nuovo la 1° riga.

Campione

Cm 10 x 10 lavoratori con i ferri n. 4 a maglia rasata sono pari a 19 m. e 26 ferri.

Esecuzione

Coprispalle (cm 32 x 115): avv. 30 m. con i ferri n. 4 e lav. 2 m. in ogni m. (= 60 m.). Lav. a m. rasata. A cm 114 di alt. tot., lav. le m. ins. a due a due (= 30 m.).

Intrecc. le m.

Abito – Dietro: avv. 92 m. e lav. 4 ferri a m. tubolare, poi a coste 1/1 per un totale di cm 5 di alt. Pros. a m. rasata, aumentando 4 m. nel corso del 1° ferro (= 96 m.).

A cm 65 di alt. tot., pros. sulle m. rimaste a m. tubolare per cm 4. chiudere le m. a punto maglia.

Davanti: si lavora come dietro.

Confezione

Coprispalle: doppiare la striscia e cucirla lateralmente per cm 36.

Abito: a cm 48 di alt. tot., iniziare il punto a nido d’ape, sia sul dietro, sia sul dav. Cucire i fianchi. Inserire l’elastico nel tubolare in vita.

www.compagniadelcashmere.com



Tagged with
Comment
Translate »