Corsi di Lavoro a Maglia

Da qualche tempo molte persone ci stanno scrivendo email e commenti sul nostro blog chiedendoci di realizzare corsi specifici per determinate lavorazioni a maglia e uncinetto.

Finalmente siamo riusciti a preparare 3 corsi.

– Corso pratico di lavoro a maglia
– Come sviluppare le taglie
– Lavorazione Top Down

Abbiamo scelto questi 3 corsi per iniziare perchè abbiamo ricevuto moltissime richieste su questi argomenti.

Il "Corso pratico di lavoro a maglia" è un corso adatto anche a chi non ha mai realizzato un capo con i ferri, per conoscere le tecniche base e saper realizzare un capo finito. Il corso tratta i fondamentali della maglia: avvio dei punti, diritto, rovescio, punti basilari, aumenti, diminuzioni, trecce, intreccio finale, lettura di uno schema, cuciture e confezione per il completamento del capo.

Il corso è rivolto:
• a chi non ha mai lavorato a maglia e vuole imparare
• a chi sa già lavorare ma si sente insicuro su misure, modelli, rifiniture e buona confezione del prodotto
• a chi vuole approfondire alcuni aspetti particolari della maglia.

Il corso di sviluppo delle taglie è rivolto a chi sa lavorare a maglia, a chi sa realizzare un capo da uno schema di una rivista, e che ha bisogno di tutte le nozioni per sviluppare le taglie.

Le riviste, normalmente, pubblicano schemi per realizzare le taglie centrali, per esempio taglia 40-42 o 42-44, ma se vuoi realizzare lo stesso capo in taglie più piccole o più grandi hai necessità di conoscere le nozioni per poter sviluppare una taglia diversa da quella che ti propone lo schema.

Il corso di lavorazione Top Down ti insegna a realizzare un capo con questo tipo particolare di lavorazione in tondo, realizzando tutto il capo su un pezzo unico, senza aver bisogno di cucire le varie parti.

I nosti corsi si svolgono online, per dar modo di partecipare anche a persone che abitano lontano da Firenze.

La partecipazione è semplicissima, quando ti sarai iscritta ti invieremo tutto il materiale per realizzare i campioni e gli esercizi. Ti invieremo un link sul quale dovrai cliccare il giorno ed ora stabilita per partecipare alle lezioni. Le lezioni si svolgeranno in diretta, e non avrai bisogno di installare nessun software sul tuo computer, hai già tutto quello che ti serve. Potrai interagire con il tutor e potrai fare le tue domande.

Se vuoi maggiori informazioni su date, orari e iscrizioni visita questa pagina:

http://www.companyofcashmere.com/corsi.html

oppure contattami all'indirizzo email info@companyofcashmere.com.

Le iscrizioni sono già aperte.



Tagged with
Comment

Avvio a maglia tubolare con lana di colore diverso

Con questa tecnica di avvio, otterrete un effetto “morbido” simile a quello del tubolare.

Occorrono pochissimi grammi di un filato di colore contrastante rispetto a quello utilizzato per il lavoro che, alla fine, verrà sfilato.

Dopo aver eseguito il primo ferro, lavorate il secondo con la lana scelta per il capo. Nel terzo ferro eseguite a diritto le maglie che si presentano a diritto e passate a rovescio, senza lavorarle, quelle che si presentano a rovescio.

Al termine del lavoro tagliate il filo colorato della prima maglia e sfilatelo. Il filo di colore contrastante deve presentarsi sul lato opposto rispetto a quello da cui pendono i fili di avvio.

1. Con un filato di colore contrastante collocate sul ferro metà delle maglie più una.

2. Eseguite la prima maglia a diritto, la seconda sarà gettata.

3. lavorate il ferro più piccolo e mandate una maglia a diritto e un gettato.

4. Questa è la maglia rovescia, mentre viene presa dal ferro destro e passata sul ferro di destra, senza lavorarla.

5. Questa è la maglia a diritto. Lavorate con il sistema del tubolare semplice 3/4 ferri, quindi continuate a coste 1/1.

6. A lavoro ultimato sfilate la lana dell’altro colore.

Alcuni trucchi:

Se l’indumento in lana d’angora si presenta con i peli afflosciati, ridonategli vigore ponendolo sopra a una pentola con l’acqua in ebollizione.

Se dovete lavare capi realizzati con lane molto pelose, aggiungete durante il risciacquo un po’ di balsamo per capelli.

Per fissare il colore di un filato in cotone, immergetelo in una bacinella di acqua bollente insieme a mezza tazza di aceto e a qualche goccia di tintura di iodio. Lasciate in ammollo per un paio d’pre e risciacquate.

 



Tagged with
Comment

Quando finisce il gomitolo

Quando finisce il gomitolo

Alla fine del ferro

1. Affianca i due fili: il nuovo e il vecchio.

2. Con i due fili insieme, esegui il primo punto sul nuovo ferro.

3. Salda i due fili con un nodo.

In mezzo al ferro

1. Continua la lavorazione con il nuovo gomitolo.

2. Quando avrai terminato il lavoro, sciogli il nodo e salda i fili facendoli passare sotto alcune maglie sul rovescio.

3. Taglia il filo eccedente

Se giunti i fili doppiandoli, smezza sia il filo nuovo che quello vecchio per qualche centimetro. lavora con due fili finchè arrivi al filo intero con il quale continuerai.

www.companyofcashmere.com



Tagged with
Comment

Pull con Intarsio

PUNTI IMPIEGATI:

Con i ferri: legaccio, maglia rasata diritta.

Righe fantasia a m. rasata dir.: 1 f. in Épice, 1 f. in Carotène, 1 f. in Corail, rip. da * a.
Intarsio: lav. seg. lo schema.

Con I’uncìnetto: punto basso, punto alto.

Ricamo: punto catenella, punto lanciato, punto erba.

Campione: 10×10 cm in Nomade a m. rasata dir. con i f. n. 3,5 = 24 m.e 33 f.

ESECUZIONE

Dietro: avv. 65 m. (69 m.) 75 m. in Carotène e lav. 2 f. a legaccio. Pros. a m. rasata dir. in Épice. A 15 cm (17 cm) 18 cm di alt. tot., per gli scalfi manica, intrecc. ai lati ogni 2 f. 1 volta 3 m. e 2 volte 1 m. = 55 m. (59 m.) 65 m. A 25 cm (28 cm) 30 cm di alt. tot., per lo scollo, intrecc. le 9 m. (11 m.) 11 m. centrali e terminare le due parti separatamente. Intrecc. dal lato scollo nel 2° f. seg. 1 volta 10 m. (1 volta 10 m.) 1 volta 11 m. A 26 cm (29 cm) 31 cm di alt. tot., lasciare in sospeso 13 m. (14 m.) 16 m. rimaste per ogni spalla.

Collo: ripr. in Corail le m. di una spalla, 29 m. (31 m.) 33 m. dallo scollo e poi le m. dell’altra spalla. Lav.1 f. a dir. sul rov, del lav., poi a legaccio come segue: 2 f. in Carotène e 2 f. in Corail; nel 3° f. intrecc. le m.

Davanti: iniziare come per il dietro.A 6 cm di alt. tot. lav. il motivo a intarsio sulle m. centrali seg. lo schema. A 22 cm (24 cm) 26 cm di alt. tot., per lo scollo, intrecc. le 9 m. (11 m.) 11 m. centrali e terminare le due parti separatamente. Intrecc. dal lato scollo ogni 2 f.1 volta 3 m., 3 volte 2 m. e 1 volta 1 m. (1 volta 3 m., 3 volte 2 m. e 1 volta 1 m.) 1 volta 3 m., 3 volte 2 m. e 2 volte 1 m. A 26 cm (29 cm) 31 cm di alt. tot., lasciare in sospeso le 13 m. (14 m.) 16 m. rimaste. per ogni spalla.

Collo: ripr. in Corail le m. di una spalla, 35 m. (37 m.) 39 m. dallo scollo e poi le m. dell’altra spalla. Lav. come per il dietro e lav. 2 occhielli su ogni spalla. Lav. il primo a 3 m. dai margini esterni, l’altro a 6 m. (7 m.) 9 m. di distanza.

Maniche: avv. 41 m. (43 m.) 43 m. in Corail e lav. 2 f. a legaccio. Pros. a righe fantasia e aum. ai lati ogni 4 f. 2 volte 1 m. e ogni 6 f. 7 volte 1 m. (ogni 4 f. 3 volte 1 m. e ogni 6 f. 8 volte 1 m.) ogni 4 f. 6 volte 1 m. e ogni 6 f. 7 volte 1 m. = 59 m. (65 m.) 69 m. A 17 cm (20 cm) 22 cm di alt. tot., per l’arrotondamento, intrecc. ai lati ogni 2 f. 1 volta 4 m., 2 volte 3 m. e 1 volta 4 m. (1 volta 5 m. e 3 volte 4 m.) 2 volte 5 m., 1 volta 4 m. e 1 volta 5 m. A 19 cm (22 cm) 24 cm di alt. tot. intrecc. le 31 m. rimaste.

Ricamo in Basané
= manico annaffiatoio
= cipolla annaffiatoio, p. lanciato = becco annaffiatoio, p. catenella = acqua in Carotène, p. lanciato
= roseto in verde chiaro, p. catenella

Tasca: avv. 16 m. (18 m.) 18 m. in Basané e lav. a m. rasata dir. A 5 cm (5 cm) 5,5 cm di alt. tot. e lav. 2 f. a legaccio e nel f. seg. intrecc. le m.

Cappello: avv. 3 cat. in Carotène e chiudere in tondo con 1 mezzo p. basso. 1° g.: nel cerchio lav. 8 p. bassi sostituendo il 1° p. basso con 1 cat., 2° g.: * 1 p. basso nel p. basso, 2 p. bassi nella m. seg.*, rip. da * a * per altre 3 volte = 12 m.; 3° g.: puntando solo nel filo posteriore delle m. sottostanti lav.: *1 p. alto nella m. seg:, 2 p. alti nella m. seg. * , rip  da * a * per altre 5 volte = 18 m. spezzare a fermare il filo.

www.hircusfilati.com

 



Tagged with
View comment

Lezione di Maglia: Avvio con tubolare semplice

Avvio con tubolare semplice

La maglia tubolare, usata per polsi, bordi e rifiniture in genere, poichè è una lavorazione doppia ed estensibile, permette l’inserimento di elastici, nastri e fettucce.
Le maglie all’inizio sono sempre dispari perchè l’ultima viene lasciata cadere dal ferro.

Sfila dal gomitolo un po’ di lana la cui lunghezza deve corrispondere a quella delle maglie da avviare e che chiameremo “filo libero”.

Tieni il ferro sotto l’ascella destra, il filo del gomitolo con la mano sinistra e il filo libero con la mano destra.

Ricordati di non lavorare l’ultima maglia, che corrisponde alla prima asola creata con le dita, ma di lasciarla cadere dal ferro.

1. Forma una piccola asola con le dita e collocala sul ferro. Continua lavorando un punto diritto e uno rovescio passato.

2. Con la sinistra passa il filo del gomitolo intorno al ferro, dall’alto verso il basso, con la destra tieni il filo un po’ teso.

3. con la mano destra porta il filo libero da destra verso sinistra, passandolo sotto il ferro e abbracciando l’asola che si è formata.

4. Con la mano sinistra avvolgi il filo sul ferro, con la mano destra tieni sempre il filo un po’ teso.

5. Con la mano destra abbraccia nuovamente l’asola creata, riportando il filo da sinistra verso destra.

6. lavora a diritto la prima maglia.

7. Porta il filo davanti al lavoro

8. Prendi la maglia a rovescio come se dovessi lavorarla

9. Non lavorarla, ma passala sul ferro di destra

10. Riporta il filo dietro al lavoro, facendolo passare sotto al ferro, da sinistra verso destra. Ricomincia dal passaggio 6.

11. Il lavoro ultimato

12. Partendo dall’asola togli il filo di avvio: la lavorazione si presenta doppia.

www.compagniadelcashmere.com

www.companyofcashmere.com



Tagged with
Comment

Bambola Ricamata

bambola ricamata

PUNTI IMPIEGATI:
Con i ferri: legaccio, maglia rasata diritta.

Ricamo: punto lanciato.

Campione: 10×10 cm a m. rasata dir. = 24 m. e 34 f.

Esecuzione
Corpo e testa: avv. 34 m. in Cygne, lav. 11 f. a m. rasata dir. in Cygne, pros. in Pétillant e lav. 7 f. a m. rasata dir., 1 f. come segue: 7 m. a m. rasata dir., 2 m. ins. a dir., 1 m. a m. rasata dir., 2 m. ins. a dir., 10 m. a m, rasata dir., 2 m. ins. a dir., 1 m. a m. rasata dir., 2 m. ins. a dir., 7 m. a m. rasata dir. = 30 m., 3 f. a diritto, 1 f. come segue: *1 m. dir., 2 m. ins. a dir.*, rip. da * a * per 10 volte = 20 m. Pros. in Cygne come segue: 3 f. a m. rasata dir., 1 f. lavorando sempre 2 m. in 1 m. = 40 m., 19 f. a m. rasata dir., 1 f. come segue: 1 m., *2 m. ins. a dir., 1 m. dir.*, rip. da * a * per 13 volte= 27 m., 1 f. a rov., 1 f. lavorando sempre 2 m. ins. a dir. = 14 m., 1 f. lavorando sempre 2 m. ins. a rov. = 7 m. Tagliare il filo, infilarlo nelle m. rimaste, stringere e fermare il filo.

Gambine: iniziare dall’alto. Avv. 16 m. in Melon e lav. 4 f a legaccio. Pros per 18 ft a m. rasata dir. in Cygne, poi in Pétillant come segue: 2 f. a m. rasata dir., 1 f. come segue: * 2 m. dir. 2 m. ins. a dir.*, rip. da * a * per 4 volte = 12 m.,1 f. a rov.,1 f. come segue: * 1 m. dir., 2 m. ins. a dir.*, rip. da * a * per 4 volte = 8 m., 1 f. a rov., 1 f. lavorando sempre 2 m. ins. a dir. = 4 m. Tagliare il filo, infilarlo nelle m. rimaste, stringere e fermare il filo.

Braccia: avv. 18 m. in Pétillant. Lav. a m. rasata dir. intrecc. ai lati 1 volta 1 m. ogni 4 f., 1 volta 1 m. ogni 2 f. = 14 m. Dopo 12 f. pros. come segue: 4 f. a legaccio in Orange, a m. rasata dir. in Cygne come segue: 4 f. a m. rasata dir., 1 f. come segue: *2 m. dir., 2 m. ins. a dir.*, rip. da * a * per 3 volte, 2 m. dir. = 11 m.,1 f. a rov., t f. come segue: * 1 m. dir., 2 m. ins. a dir.*, rip. da * a * per 3 volte, 2 m. dir. = 8 m., 1 f. a rov., 1 f, lavorando sempre 2 m. ins. a dir. = 4 m. Tagliare il filo, infilarlo nelle m. rimaste, stringere e fermare il filo.

Colletto: avv. 26 m. in Orange e lav. 4 f. a legaccio intrecciando le m. nel 4° f.

Gonna: avv. 68 m. in Orange e lav. 5 f. a rov. iniziando sul rov. del lav., in Pétillant: 2 f. a m. rasata dir., in Melon: 11 f. a m. rasata dir., 1 f. come segue: *2 m. ins. a rov.*, rip. da * a * = 34 m., 1 f. a rov., poi intrecc. le m. lavorandole a rov.

Confezione e rifiniture: chiudere la cucitura posteriore del corpo, chiudere la baSe del corpo. Chiudere le Bambine, imbottire e fissarle al corpo. Imbottire il corpo. Chiudere la cucitura superiore della testa. Infilare un filo a p. filza nel collo, stringere e fermare il filo. Chiudere le braccia, imbottirle e cucirle al corpo. Chiudere i fianchi della gonna e fissarla al corpo. Fare una catenella lunga 9 cm in Pépite sul centro della testa. Per la capigliatura tagliare dei fili in Pépite, lunghi 30 cm e infilare 4 fili in ogni cat., formare le trecce ai lati della testa. (v. foto). Legare le trecce con un laccetto in Melon. Mettere il colletto attorno al collo e fissarlo. Ricamare a p. lanciato gli occhi in Noir, il naso in Cygne, la bocca in Corail.

P.S. I colori dei filati sono indicativi e possono essere cambiati a discrezione.

www.compagniadelcashmere.com

www.companyofcashmere.com



Tagged with
Comment
Translate »