Top con orlo a smerli

OCCORRENTE (per una taglia 42): gr. 130 di filati, colore a scelta, ferri n. 4. Ago da lana con punta arrotondata. Telaietti medi (circa cm. 10 di lato).

PUNTI IMPIEGATI:
Con i ferri: maglia rasata.
Maglia bassissima (m.bss.)
Maglia bassa (m.bs.)
Maglia alta.
Maglia altissima (m.alts.)
Pippiolino (pipp.): 3 cat. e 1 m.bs. nella 1^ cat.

Con i telaietti: preparare la trama e l’ordito con 4 fili di filato doppiati. Annodare i fili a quattro a quattro lateralmente e a otto a otto al centro formando un fiore di 4 petali.

CAMPIONE:
Cm. 10×10 lavorati con i ferri n. 4 a maglia rasata sono pari a 16 m.e 24 ferri.

ESECUZIONE:
Dietro: avv. 58 m. con i ferri n. 4 e lav. a m. rasata. A 19 cm. di alt., intrecc. le m.
Con l’unc., lav. nel modo seg.:
1^ riga: agganciarsi con 1 m.bs. alla 1^ m. intrecciata, 4 cat. (3 cat.= 1 m.alta, 1 cat.= spazio), salt. 1 m., 1 m. alta nella m. seg., 1 cat.; rip. da * a * per tutta la riga e term. con 1 m. alta nell’ultima m. intrecciata volt.
2^ riga: 4 cat., salt. 1 spazio, nella m.alta seg. lav. 1 m.alta, 1 cat.;rip. da * a * per tutta la riga e term. con 1 m.alta nell’ultima m., volt.
Rip. la 2^ riga per 6 volte ancora. Per la spallina, fermare il lavoro sui primi 6 spazi, agganciarsi con 1 m.bs. alla m.alta seg.,3 cat., nella stessa m. di base lav. 1 m.alta, (1 cat., 1 m.alta nella m.alta seg.) per 3 volte, nella stessa m. di base lav. 1 m. alta, volt. e lav. a rete filet per 12 righe, lavorando sempre 2 m.alte all’inizio e alla fine. Salt. 9 spazi del dietro e lav. un’altra spallina nello stesso modo. Eseguire 12 moduli con i telaietti e unirli tra loro con l’unc. a m.bs. ottenendo una larghezza di cm. 36 e un’altezza di cm. 29. Con l’unc., eseguire due spalline come fatto per il dietro, lavorando la 1^ riga a m.bs.

CONFEZIONE:
Cucire i fianchi e le spalline. Con l’unc., rifinire il fondo del top nel modo seg.:
1° giro:
4 cat., salt. 1 m., 1 m. alta nella m. seg., 1 cat.; rip.da * a * per tutto il giro, term. con 1 m.bss., nella 3^ delle 4 cat. d’inizio.
2° giro:
1 m.bs., salt. 1 spazio, nello spazio seg. lav. 5 m.alts., divise da 1 cat.; salt. 1 spazio, 1 m.bs. nello spazio seg.; rip. da * a * per tutto il giro, term. con 1 m.bss. nella 1^ m.bs.
3° giro:
in ogni spazio lav.1 m.bs. e 1 pipp., term. con 1 m.bss. nella 1^ m.bs. Spezzare e fissare il filo.

Ciao
Federico Scatizzi

www.hircusfilati.com



Tagged with
View comments (2)

Come realizzare un Coprispalle Incrociato

OCCORRENTE: (per una taglia 42)
200 gr. di filato, messo doppio, colore a scelta, Ferri n. 4

PUNTI IMPIEGATI:
Maglia Rasata.
Punto Fantasia (si lavora su 9 m. + 8 m.) lav. come da schema, tenendo presente che:
| = 1 m. dir.
_ = 1 m. rov.
= 1 m. acc. sempl. (pass. 1 m. a dir. senza lavorarla, 1 m. dir., acc. la m. passata su quella lavorata a dir.);
/ = 2 m. ins. a dir.;
O = 1 gett.
Ogni quadretto dello schema corrisponde a 1 m. e a 1 ferro. Le m. dei ferri pari si lavorano a rov.
Terminati i 4 ferri dello schema, rip. dal 1° ferro.

CAMPIONE
Cm. 10 x 10 lavorati con i ferri n. 4 e con il filato messo doppio a punto fantasia sono pari a 20 m. e 22 ferri.

ESECUZIONE
La striscia misura cm.19 x 166. Avv. 40 m. con i ferri n. 4 e con il filato messo doppio. Lav. 2 ferri a m. rasata, quindi lav. a punto fantasia, lavorando le prime 13 m. dello schema, poi rip. le 9 m. del rapporto e le ultime 4 m. dello schema. A cm. 166 di alt. tot., intrecc. le m.

CONFEZIONE
Appoggiare la striscia sulle spalle, incrociarla sul davanti e passarla sul dietro. Cucire sul dietro il punto di incontro delle estremità della striscia.

Questo progetto è offerto da: www.compagniadelcashmere.com

Saluti
Federico Scatizzi



Tagged with
View comments (7)

Patchwork: le tartarughe cuscino

Originalissimi cuscini per qualsiasi abitazione, queste tartarughe sono di grande effetto, ma di semplice fattura. Sono formate da due cuscini ovali, dei quali solo il dorso di uno dei due deve necessariamente essere lavorato a patchwork,  mentre per gli altri lati potrete ricorrere ad una delle tinte unite più ricorrenti nell’insieme dei tessuti. Preparate innanzi tutto le strisce del patchwork unendo i triangoli o, a vostro gusto, i quadrati (tagliateli nei tessuti più diversi, ma alternandoli con una certa regolarità, così da formare un certo ordine). Il modo di unire le varie parti vi è ormai noto: i triangoli della nostra tartaruga misurano cm 20 di base per cm 10 di altezza (le strisce saranno larghe cm 10).

Modello
Piegate in quattro parti un pezzo di carta abbastanza grande da poter misurare dallo spigolo cm 35 su un lato e cm 25 sull’altro (fig. 1).

Unite i due punti con una curva molto piena e ripassatela con rotella per segnarla uguale sugli strati sottostanti. Aprite provvisoriamente i! foglio e controllate che l’ovale si presenti ben arrotondato, senza formare punte agii estremi (fig. 2).

Correggete, se necessario, una delle curve, piegate nuovamente il foglio e tagliate contemporaneamente i quattro strati di carta.
Preparate il modello della testa e delle quattro zampe, seguendo gli schemi quadrettati figg. 3 e 4:
i quadretti misurano cm 2,5 di lato. Ritagliate i contorni.

–>

Occorrente
Innanzi tutto dovete stabilire se fare entrambi i cuscini a patchwork o solo il dorso della tartaruga e usare la tinta unita di richiamo per quelli sottostanti. Occorrono svariatissimi avanzi di tessuto, se usate ciò che avete in casa, oppure cinque tipi di tessuto diversi di cm 25 l’uno, con tinte che si richiamino piacevolmente. Se eseguite l’altro lato del cuscino in tinta unita, occorrono m 1,60 di popoline o cotonina alto cm 70-90 e del colore desiderato. Se pensate di inserire il kapok in due uguali cuscini di fodera,
occorrono m 1,05 di fodera qualsiasi: in tal modo renderete il cuscino più pratico per il lavaggio.
Acquistate anche kg 1 di kapok per l’imbottitura dei cuscini.

Appoggio sul tessuto
Unite tra loro le cinque strisce lunghe cm 72 ed appuntatevi sopra il modello, badando che la linea di centro delia terza striscia corrisponda alla linea di centro del modello. Segnate i contorni e tagliate con cm 1 di margine; nel tessuto in tinta unita, e usando lo stesso modello, tagliate altri tre ovali.
Dal tessuto di cotonina o popeline stampato usato per i triangoli che formano le strisce, ottenete le due parti della testa, appoggiando il relativo modello su stoffa doppia con i diritti all’interno; per le quattro
zampe appuntate il modello su quattro diversi tessuti e tagliate sia la testa che le zampe con cm 1 di margine.

Confezione
Unite i quattro ovali tra loro a due a due, diritto contro diritto, e cucite tutt’intorno, lasciando, però, una piccola apertura; stirate le cuciture con i margini aperti. Attraverso la apertura, rivoltate i cuscini, imbottiteli con il kapok e chiudeteli. Come abbiamo accennato a proposito dell’occorrente, se volete fare un lavoro più accurato, inserite nei cuscini di tessuto due uguali cuscini di fodera riempiti con il kapok. Preparate la testa, imbastendone e cucendone le due parti unite diritto contro diritto; usate lo stesso sistema per le zampe, cucendo a macchina lungo i due lati (fig. 5).

Imbottite sia la testa che le zampe con il kapok ed inserite ciascuna delle quattro zampe nella cucitura del cuscino inferiore, distando qualche punto nelle posizioni indicate dalla fotografia. Inserite la testa nella posizione di centro del cuscino superiore, o anche tra i due cuscini. Questi verranno uniti l’uno all’altro con fitti punti di sopraggitto concentrati in determinate posizioni simmetriche, prima e dopo ogni zampa.

http://www.compagniadelcashmere.com

http://www.florencecashmereyarn.com



Tagged with
Comment

Come lavare il Cachemire?

Oggi voglio darti alcuni consigli, che sicuramente saprai, ma è sempre bene rinfrescare la memoria, su come lavare il cachemire.

Maglie, maglioni, cardigan, vestiti, ma anche sciarpe, guanti, cappelli, insomma, tutti gli indumenti di cachemire.

Il cachemire va lavato in acqua fredda (mai in lavatrice), senza detersivo, ma con sapone per indumenti delicati, poco sapone, molto poco.

Si mette a bagno in una bacinella per due o tre ore con poco sapone.

Dopodichè si toglie dalla bacinella, si lascia scorrere da sola l’acqua in eccesso, senza strizzare, e si adagia disteso su una coperta o su un asciugamano per lasciarlo seccare.

Mai appenderlo!!! Il cachemire è una fibra talmente delicata che appendendo un capo di abbigliamento per farlo asciugare, c’è la forte possibilità che il peso dell’acqua faccia sformare il tuo capo, rendendolo deforme, lungo e stretto, senza la possibilità di fargli riprendere la sua forma originale.

Infine la stiratura. Generalmente i capi di cachemire non hanno bisogno di essere stirati, ma se proprio vuoi stirarlo, non appoggiare sulla fibra il ferro da stiro, passaci solo il vapore.
Il vapore basta da solo per togliere eventuali pieghe che sono rimaste senza danneggiare la fibra stessa.

Il ferro da stiro caldo o, peggio, troppo caldo, appoggiato sul capo di cachemire può danneggiare la fibra, che è già molto delicata.

Segui questi piccoli consigli ed il tuo capo di cachemire ti durerà in eterno sembrando sempre nuovo di zecca.

Federico Scatizzi
www.hircusfilati.com



Tagged with
View comments (4)

Still can’t find the camera…

Check this post Still can’t find the camera… from …MonkeyKnits… A Knitting Blog:

But I guess that doesn’t mean I can’t post, huh? We are officially moved in, although we still have boxes to unpack. So far we haven’t had any nasty surprises. We love the new house, and we’re settling in just fine. I’ll post photos if I ever find the camera(s).

See cshmere yarns at www.compagniadelcashmere.com

In the meantime, how about a book review?

Cover

The lovely folks at the Penguin Group sent me this book to review — “Wacky Baby Knits.” The book contains “20 knitted designs for the fashion-conscious toddler.” I don’t have any photos of the contents, but you can see more and download some of the patterns online here.

The book includes a short “how-to” section for new knitters. The pictures are easy to follow, and I think it would be helpful for the brand new knitter. Then we have hats, mittens, jackets and outfits just to name a few. My favorite section is the hat section. I especially love the Mohawk hat and the Flying Helmet.

The wacky little outfits are really over the top. There’s a cow, a frog and a pirate suit (sounds like the opening line of a joke, huh?). There’s also a crazy robot suit, a biker jacket and a tutu. All of these would make super cute Halloween outfits.

All in all, it’s a super cute book with options for anyone. The Flying Helmet hat would make a great baby shower gift, while the frog outfit would make a great toddler costume. Check out this book on Amazon today!

http://www.compagniadelcashmere.com



Tagged with
Comment

Uncinetto per Bambini: Scamiciato Arancio

Check this post Uncinetto per Bambini: Scamiciato Arancio from Il Filo:

SCAMICIATO ARANCIO (2 anni)

PER http://www.compagniadelcashmere.com

Occorrente

  • g 100 di filato Suzette della Borgosesia color arancio n° 2371;
  • uncinetto n° 3;
  • 4 bottoncini.

Punti impiegati

  • Punto conchigliette.
  • Maglia bassa.
  • Punto gambero.
  • Campione: cm 10×10 pari a 20 m. e 15 r.

Esecuzione

  • Dietro: avv. una cat. di 63 m. e lav. col punto conchigliette dim. da ambo i lati 1 m. ogni 4 righe per 6 volte. Proseguite diritte senza diminuzioni. A 42 righe di alt. tot. per gli scalfi non lav. le prime e ultime 6 m.
    Dopo tre righe per lo scollo non lav. le 15 m. centrali e proseguite separatamente sulle 12 m. laterali di ciascuna spallina per 12 r. ancora. Fermate il lavoro.
  • Davanti: come il dietro fino agli scalfi.
    Dopo gli scalfi lav. ancora due r., poi eseguite lo scollo come dietro. Lav. su ciascuna spallina per 10 r. ancora. Fermate il lavoro.

Confezione
Eseguite le cuciture con un morbido punto indietro. Rifinite gli scalfi e lo scollo con un giro di maglia bassa e uno di punto gambero. Attaccate i bottoni. Gli occhielli si formano automaticamente usando lo spazio fra una conchiglietta e l’altra. Anche questo modello può essere eseguito lungo fino alla caviglia. In questo caso iniziate il lavoro con una catenella di 83 m. e diminuite sui fianchi 16 volte una m. ugualmente ogni quattro righe.

http://www.compagniadelcashmere.com



Tagged with
Comment