Il filato a un capo (ritorto su se stesso, non ritorto a più capi) per poter essere lavorato a macchina senza inconvenienti, va vaporizzato e stabilizzato in camera di stabilizzazione ad una certa temperatura per un determinato periodo di tempo, in modo che quando si realizza un maglione non ci si ritrovi ad avere la cucitura che gira e va a finire sul davanti della maglia.

Il filato NON stabilizzato è consigliato per lavorazioni di accessori, in quanto i teli possono non venire dritti ed incorrere nel problema di cui sopra.

Se però viene lavorato a più capi non si ha questo problema strutturale.

Ti potrebbe piacere:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

"\t\t\t\t"
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: