I filati in cashmere vengono realizzati da fiocco di cashmere proveniente dalla capra del Cashmere denominata anche Hyrcus.

La capra viene tosata ed il vello viene ripulito dalle impurità, spesso manualmente, e lavato con speciali metodi, dopodichè viene filato

Qui di seguito puoi vedere due esempi di fiocco di cashmere pulito e lavato, pronto per essere filato.

I filati Ecocashmere invece sono fatti da una parte di fiocco e una parte di fibra rigenerata, o a volte anche completamente di fibra rigenerata.

La fibra rigenerata sono avanzi di fibra proveniente dalla filatura di cashmere in fioco e/o di maglie vecchie, ripulite dalle impurità e rilavorate per poter ricreare il filato.

La processo di lavorazione della maglia vecchia richiede tempo e risorse. La maglia deve essere ripulita dalle impurità, quali etichette, eventuali cuciture sintetiche e tutto quello che non è cashmere (questo processo viene fatto interamente a mano), dopodichè viene tagliata, sfilacciata, a volte garnettata, in base al tipo di filato che bisogna realizzare, infine viene filata.

La qualità è la stessa dei filati realizzati da fiocco. La sofficità, la mano non è proprio la stessa, manon fa pilling. Per quanto riguarda la coibenza termica, la resistenza meccanica, l’assorbimento dell’umidità, cioè tutte le caratteristiche tipiche della lana e del cashmere, non c’è nessuna differenza.

L’Ecocashmere è un prodotto pregiato e raro, che consente di riciclare la fibra consentendo un basso impatto aziendale.

Nel video qui sotto puoi vedere il processo di sfilacciatura della maglia vecchia riciclata.

Federico Scatizzi

www.florencecashmereyarn.com

Comments

comments


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.